Arthur: "Da Pirlo posso solo imparare. Grande lavoro alla Juve"

Le parole del centrocampista verdeoro dopo la vittoria del Brasile contro l'Uruguay: "Ero triste per non essere stato convocato l'ultima volta anche perchè la concorrenza è serrata"

© Marco Canoniero

MONTEVIDEO (URUGUAY) - Dopo un inizio di stagione opaco Arthur sembra essersi ritrovato. Il centrocampista brasiliano sta entrando sempre più nei meccanismi di gioco della Juventus, ha ritrovato la convocazione in nazionale e ha anche segnato nel match vinto dai verdeoro contro l'Uruguay. Ecco le sue parole al termine dell'incontro: "Giocare con la maglia del Brasile è sempre una sensazione speciale. Tite tratta tutti con affetto e ha un bel rapporto con i suoi giocatori. Stavo attraversando un momento difficile dove ero poco coinvolto alla Juventus. Ero triste per non essere stato convocato l'ultima volta, vuoi sempre fare parte della tua nazionale. Anche perchè la concorrenza è serrata. Poi ho fatto un grande lavoro alla Juventus ed è stato bellissimo tornare in nazionale. Pirlo? È un grande allenatore, ha molta esperienza nel calcio e conosce benissimo le sensazioni di un calciatore in mezzo al campo. Sta facendo un grande lavoro e ho molto da imparare da lui". 

Arthur: "Juve, Tite mi convoca quando gioco..."
Guarda il video
Arthur: "Juve, Tite mi convoca quando gioco..."

Commenti