Juve, nodo quarta punta, ma servono cessioni: il piano di Paratici

Giroud e Milik, valutati in estate, a gennaio saranno ancora raggiungibili

Juve, nodo quarta punta, ma servono cessioni: il piano di Paratici© Marco Canoniero

La riflessione alla Juventus l’hanno ovviamente già fatta a settembre: Cristiano Ronaldo, Paulo Dybala e Alvaro Morata avrebbero costituito un reparto offensivo numericamente sufficiente? Avere un solo centravanti di ruolo, lo spagnolo, sarebbe stato abbastanza? Riflessione che a un certo punto aveva iniziato a trasformarsi in azione: da Giroud a Llorente, passando per giovani come Scamacca e soprattutto per un ritorno di Kean, la dirigenza bianconera stava cominciando a muoversi.

Juve, guaio Morata! Espulso dopo il triplice fischio salta il derby con il Torino
Guarda la gallery
Juve, guaio Morata! Espulso dopo il triplice fischio salta il derby con il Torino

Necessità di far quadrare i conti

La necessità di far quadrare i conti a bilancio, di rispettare i limiti della rosa e la decisione, concordata con Andrea Pirlo, di concentrare tutti gli sforzi su Federico Chiesa, hanno poi portato Fabio Paratici ad abbandonare la pista della quarta punta. Una scelta fatta a ragion veduta e avendone ben presenti le conseguenze: tanto più che alla prima di campionato, con Dybala ancora infortunato e Morata non ancora bianconero, la Juventus aveva affrontato la Sampdoria con il solo Ronaldo come attaccante vero, con Kulusevski avanzato al suo fianco. Con ottimi risultati, peraltro. E proprio la consapevolezza di poter schierare all’occorrenza in attacco lo svedese o Chiesa ha pesato nella scelta di rimanere con sole tre punte di ruolo, delle quali solamente una è un centravanti vero e proprio.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Pirlo: "Ci manca personalità"
Guarda il video
Pirlo: "Ci manca personalità"

Juve, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti