Juve-Torino, per Pirlo c’è una certezza in difesa e un ballottaggio a centrocampo

La sfida più incerta per una maglia da titolare nel derby resta quella tra i due Federico. Nel reparto arretrato il punto fermo è De Ligt, accanto a lui in campo Bonucci dal 1'

Juve-Torino, per Pirlo c’è una certezza in difesa e un ballottaggio a centrocampo© Juventus FC via Getty Images

TORINO - Concentrati ma anche sorridenti i bianconeri che si sono allenati ieri pomeriggio in una Continassa imbiancata e gelida. Ultima seduta pre derby, con la rifinitura stamattina, quando Andrea Pirlo scioglierà gli ultimi dubbi di formazione. La vicinanza delle sfide tra campionato e Champions impone il turnover, tanto che il tecnico bianconero potrebbe cambiare più di metà giocatori rispetto alla partita contro la Dynamo Kiev così da avere la squadra più riposata dopo le fatiche europee e in vista della trasferta a Barcellona la prossima settimana.

Accanto alle certezze, ovvero la coppia d’attacco formata da Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo perché Alvaro Morata deve scontare la prima delle due giornate di squalifica e la coppia di centrali della difesa formata da Matthijs de Ligt e Leonardo Bonucci visto che sia Giorgio Chiellini sia Merih Demiral sono infortunati, restano i ballottaggi, soprattutto a centrocampo dove il tecnico bianconero gode di maggiore abbondanza di uomini.

Juve-Torino, la formazione ufficiale di Pirlo
Guarda la gallery
Juve-Torino, la formazione ufficiale di Pirlo

Juve, così a centrocampo nel derby

Arthur e Rabiot dovrebbero essere preferiti a McKennie e Bentancur: il brasiliano agirà davanti alla difesa, il francese si muoverà negli spazi, cercando un maggiore smarcamento tra le linee per spingersi in avanti. Se Kulusevski appare in vantaggio su Ramsey, anche se bisognerà vedere dove verrà schierato, da trequartista o sulla fascia destra di centrocampo, la sfida più incerta resta quella tra i due Federico, Chiesa e Bernardeschi, che si giocano una maglia da titolare.

Amici e già compagni di squadra alla Fiorentina, vivono il momento da prospettive diverse: Chiesa è euforico perché ha appena segnato il primo gol in Champions e ha incassato i complimenti di Pirlo, soddisfatto delle sue prestazioni in campo; Bernardeschi invece, fresco proprietario di uno stabilimento balneare a Carrara dove è cresciuto, deve superare ancora le difficoltà, soprattutto di ruolo, e ha bisogno di giocare per prendere possesso della fascia, come vuole Pirlo.

Gli esterni

Senza l’infortunato Buffon, Szczesny è la certezza in porta, così come gli esterni della difesa: sono infatti attesi i rientri di Juan Cuadrado a destra e di Danilo a sinistra, anche se il brasiliano può giocare su entrambe le fasce. Entrambi i sudamericani sono tra i giocatori più utilizzati dal tecnico bianconero, che li ha lasciati a riposo contro la Dynamo Kiev per averli più riposati al derby. In panchina dovrebbero quindi accomodarsi sia Alex Sandro, straordinario mercoledì in Champions, sia il giovane Frabotta.

Juve-Torino, la probabile formazione di Giampaolo
Guarda la gallery
Juve-Torino, la probabile formazione di Giampaolo

TS League europei

Juve, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...