La puntualità di Cristiano Ronaldo fa felice la Juve: un gol ogni 68 minuti

Il portoghese si sta proponendo ai ritmi che teneva nella Liga: viaggia alla media di 1,23 gol a partita. Diventa così esaltante il duello con Lukaku e Ibrahimovic: significa anche Scudetto

La puntualità di Cristiano Ronaldo fa felice la Juve: un gol ogni 68 minuti© www.imagephotoagency.it

TORINO - Il Cristiano Ronaldo Express passa intorno all’ora, o poco più: ogni 68,25 minuti, per la precisione. È questo il cammino che il portoghese sta percorrendo nella terza stagione con la maglia della Juventus. Nel 2020-21 CR7 ha disputato 13 partite, tra campionato e Champions League, per complessivi 1.092 minuti e realizzando 16 gol. Da qui la media minuti succitata e da qui una media gol di 1,23 a partita. Come ai tempi belli e prolificissimi del Real Madrid, per una esaltante sfida del gol: con la doppietta realizzata al Parma, Ronaldo in Serie A è salito a quota 12, leader solitario della classifica marcatori: uno in più di Romelu Lukaku, andato a segno ieri contro lo Spezia, e due in più di Zlatan Ibrahimovic, che non incrocerà nello scontro diretto del 6 gennaio, causa infortunio dello svedese. Juventus, Inter e Milan le squadre di appartenenza dei bomber. Il triangolo in cui, al momento, si lotta in ottica scudetto.

Juve, che poker al Parma! Da Buffon a Ronaldo, festa grande sui social
Guarda la gallery
Juve, che poker al Parma! Da Buffon a Ronaldo, festa grande sui social

A Parma Ronaldo ha risposto sul campo

La serata di Parma è stata quella della risposta sul campo di Ronaldo dopo le critiche incassate nel match contro l’Atalanta per la prestazione sottotono e per il rigore annullato da Pierluigi Gollini. Al Tardini il portoghese è stato chirurgico quando ha avuto a disposizione una opportunità. È così arrivata la sesta doppietta stagionale, la terza nelle ultime quattro partite, che lo ha issato a 12 reti. Un bottino ancora più significativo se si pensa che CR7, nelle 13 giornate di camponato, ha saltato la trasferta di Crotone e il successivo match interno a causa del Coronavirus, mentre a Benevento non era stato convocato. Se aggiungiamo che la partita contro il Napoli non è stata disputata per il mancato arrivo degli azzurri a Torino causa Covid - vicenda che domani avrà un passaggio importante con la discussione del ricorso del club azzurro al Collegio di garanzia dello sport presso il Coni -, facendo i conti della serva il portoghese ha disputato 9 partite contro le 12 di Lukaku. Un dato che rende ancora più impressionante il rendimento di un giocatore che, il 5 febbraio, compirà 36 anni.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport

Attiva ora DAZN in offerta speciale fino al 28 luglio per 14 mesi a a 19,99€ al mese, invece di 29,99€ al mese

Juve, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...