Supercoppa Juve, con Arthur gira tutto più fluido

Il brasiliano ha agito da doppio pivot con Bentancur dettando i tempi e dando equilibrio ai bianconeri

Supercoppa Juve, con Arthur gira tutto più fluido

Una prestazione (positiva) non fa primavera, ma indica una direzione (la chiave tattica). E quanto visto a Reggio Emilia è significativo per i destini della Juventus. Non solo per il primo trofeo da allenatore per Andrea Pirlo, ma anche perché la partita con il Napoli ha fornito importanti suggerimenti. Specie a centrocampo, dove assetto e interpreti hanno detto una parola nuova, segnando un riscatto rispetto alla prova con l’Inter. Nulla di definitivo, ovvio, ma la Supercoppa può rivelarsi un passaggio importante. È stata, per esempio, la partita in cui Arthur ha dato un senso al suo approdo a Torino.

Supercoppa Juve-Napoli, le pagelle: finalmente Arthur!
Guarda la gallery
Supercoppa Juve-Napoli, le pagelle: finalmente Arthur!

Arthur doppio pivot

Ha agito da doppio pivot con Bentancur che, con fisicità, ha protetto il compagno in interessante equilibrio. Il brasiliano si è mosso con personalità: pronto per lo scarico e a pescare il compagno libero, dando respiro con il possesso quando necessario. Ha chiuso con 60 passaggi giusti (il 98%) senza limitarsi al compitino, come in passato. Ha trovato il lancio in profondità (vedi l’assist per Ronaldo che ha imbarazzato Manolas) avanzando nel secondo tempo, con conseguente arretramento di Bentancur, in fase di possesso palla. E non è forse un caso che si sia verificata la svolta.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Pirlo: "Siamo stati migliori del Napoli"
Guarda il video
Pirlo: "Siamo stati migliori del Napoli"

Juve, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti