Juve, ecco cosa non va: tanto lavoro per Allegri

Discontinuità cronica e bilancio dei gol in deficit: i bianconeri non sono quelli di Londra ma non riescono mai a essere al top con continuità

Juve, ecco cosa non va: tanto lavoro per Allegri© LAPRESSE

TORINO - Non è certo quella strapazzata martedì sera a Stamford Bridge, la vera Juventus 2021-2022. Lo fosse, non avrebbe vinto contro i Blues all’andata. E con merito: il dato di quella sera sugli expected gol (ossia i “gol attesi” sulla base di numero e posizione dei tiri effettuati) recitava 1,39 per i bianconeri e 0,83 per il Chelsea. La vera Juventus 2021-22 però non è neppure quella vista quella sera allo Stadium. Lo fosse, non si sarebbe sgretolata così due giorni fa a Londra e non sarebbe sesta in campionato (assieme a Lazio e Fiorentina), a 11 punti dalle capoliste Milan e Napoli. Proprio questo è il primo dei problemi che Massimiliano Allegri deve risolvere. La Juventus fatica a mantenere il giusto atteggiamento mentale per più partite di fila o all’interno della stessa partita, come martedì sera a Stamford Bridge. [...]

La difesa non è più una garanzia

[...] La solidità della difesa è stata, oltre che un tratto distintivo storico della Juventus, un punto di forza costante del ciclo dei nove Scudetti consecutivi. Nove campionati nei quali la squadra bianconera non aveva mai subito 15 reti nelle prime 13 giornate come in quello attuale. Nonostante il reparto abbia i valori individuali più alti (Bonucci, Chiellini, Danilo, De Ligt), la fase difensiva non è abbastanza efficace e quando sembra diventarlo torna morbida: i quattro gol incassati da Sassuolo e Verona dopo il poker di vittorie 1-0 e l’1- 1 con l’Inter, i quattro presi dal Chelsea dopo i successi senza subire reti con Fiorentina e Lazio sono gli ultimi esempi. Sabato l’Atalanta sarà un esame durissimo quanto probante per dimostrare che la notte londinese è stata un episiodio e che il processo di impermeabilizzazione continua. Ed è un processo che Allegri deve condurre a termine con successo. [...]

Carenza di gol e personalità

[...] E’ vero che nella scorsa stagione, giocando in modo più offensivo, la squadra bianconera aveva realizzato a questo punto 38 gol contro i 27 attuali: 14 però li aveva fatti Ronaldo... Il vuoto lasciato da CR7 è l’emblema dell’ultimo (o primo?) problema bianconero: emblema perché a mancare non è solo Ronaldo.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

Chelsea-Juve, si salva solo Szczesny: le pagelle bianconere
Guarda la gallery
Chelsea-Juve, si salva solo Szczesny: le pagelle bianconere

Juve, i migliori video

Super Offerta sull'Edizione Digitale

La nostra offerta per il Black Friday!

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...