Juve, Allegri: "Non siamo da scudetto, obiettivo prime quattro"

Il tecnico bianconero dopo la sconfitta contro l'Atalanta: "Viviamo un momento di ansia e preoccupazione, valiamo questa posizione di classifica"
Juve, Allegri: "Non siamo da scudetto, obiettivo prime quattro"

TORINO - "Stasera abbiamo fatto una prestazione sulla falsariga di quelle contro la Lazio, la Fiorentina e il Milan, capitalizziamo poco quello che si crea. L’Atalanta ha tirato poco ma conta fare gol poi. C’è anche un momento di ansia, fretta e preoccupazione, dobbiamo lavorare e cercare di vincere intanto una partita". Allegri analizza a Dazn il ko contro l'Atalanta, il secondo consecutivo dopo quello contro il Chelsea in Champions. "Questa è un’ottima squadra con dei valori, ci sono dei momenti così" aggiunge.

Juve-Atalanta 0-1

Allegri: "Non siamo da scudetto"

"Quando dicono che la Juve è la più forte e dovrebbe vincere il campionato c’è un errore di valutazione, possiamo lottare per le prime quattro. Io ho fiducia della squadra e ho le mie valutazioni. Bisogna essere realisti della classifica che abbiamo, momentaneamente valiamo questa posizione" prosegue il tecnico bianconero. Che poi conclude: "Quando siamo realisti ci leviamo le pressioni e lavoriamo più sereni per ottenere il massimo. Continuiamo a fare queste belle prestazioni e poi serve il gol, Morata, Dybala o altri hanno sempre fatto gol e ora non li facciamo, abbiamo perso serenità. Kulusevski? Sta bene, ha un problema alla bocca e ai denti, però avevo Dybala e Morata e ci vuole rispetto per gli avversari anche. È inutile parlare di quello che si poteva fare, parliamo poco e pensiamo già a martedì per la gara di Salerno".

Buio Juve, festa Atalanta: allo Stadium decide Zapata
Guarda la gallery
Buio Juve, festa Atalanta: allo Stadium decide Zapata

Juve, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...