Roma-Juve, prima panchina per Marco Landucci: la storia del vice di Allegri

Il fedelissimo di Max sarà presente oggi sul campo e alle interviste: scopri la carriera dell'ex portiere che guiderà i bianconeri contro Mourinho
Roma-Juve, prima panchina per Marco Landucci: la storia del vice di Allegri

TORINO - Per una volta non lo vedremo voltarsi continuamente e rivolgersi (urlando, spesso e volentieri) verso la panchina dove siede chi è deputato anche ad ascoltarlo. Di più: a condividere ogni virgola di un lavoro in cui i dettagli segnano la differenza tra vincitori e vinti. Per una volta Massimiliano Allegri si accomoderà in un posto riservato all’Olimpico dove seguirà la sua Juve da una prospettiva privilegiata, comoda, certamente diversa dalle abitudini. Max nella veste di allenatore bianconero non era mai stato punito dal giudice sportivo, o meglio aveva subito una sanzione simile dopo Juventus-Sampdoria del 14 dicembre 2014 ma allora la squalifica fu commutata in un’ammenda dopo il ricorso del club. E allora colui che solitamente sbuca dalle retrovie per studiare mosse e strategie con il primo allenatore, oggi si siederà al suo posto. Il suo nome è Marco Landucci.

Marco e Max

In campo lo ricordavamo portiere dalle ottime qualità, espresse fin dagli anni trascorsi nella “cantera” della Fiorentina alla fine dei Settanta. Landucci, che ora di anni ne ha 57, a Firenze cominciò anche a lavorare dopo aver smesso: allenava i portieri delle giovanili. Poi arrivò Grosseto dove Allegri lavorò per pochi mesi in due periodi distinti, mentre lui non cambiava mestiere. Nel 2008 ecco il Cagliari dove nello stesso ruolo ritrova Max (...)

Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Juve, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...