Inter, colpaccio al 120': è sua la Supercoppa!

Sanchez firma il trionfo nerazzurro sulla Juventus sfruttando un errore di Alex Sandro. Al 90' era finita 1-1 con la rete di McKennie e il rigore di Martinez nel primo tempo

Inter, colpaccio al 120': è sua la Supercoppa!© /Ag. Aldo Liverani Sas

MILANO – L'Inter porta a casa la Supercoppa mentre la Juventus si stava preparando a calciare i rigori. L'episodio decisivo al 120', dopo una partita che non si era sbloccata dall'1-1 fissato dal colpo di testa di McKennie e dal rigore di Martinez. Allegri attende che i suoi buttino fuori palla o commettano un fallo tattico per far entrare Bonucci, in modo tale che possa presentarsi al dischetto nella serie finale. Tutto inutile, perché i nerazzurri confezionano l'azione decisiva, con un cross di Dimarco su cui Alex Sandro va con troppa sufficienza. Il suo controllo balordo è un assist per Darmian, invano contrato da Chiellini: la palla schizza verso Sanchez, che regala all'Inter un trofeo che non conquistava dal 2010, sempre al Meazza, contro la Roma.

Assenze pesanti

Allegri deve rinunciare agli squalificati De Ligt e Cuadrado, che si aggiungono all'infortunato Chiesa, mentre Szczesny si accomoda in panchina: sceglie di tenere Dybala fuori e parte con Morata centravanti, supportato da Bernardeschi e Kulusevski. Nessun problema di uomini per Inzaghi, che comincia con Dzeko e Martinez in prima linea. L'avvio dell'Inter è veemente, con accelerazioni che mettono in difficoltà la Juventus: le incursioni di Dzeko, De Vrij e Martinez sono però poco precise. Il tempo di assistere alle proteste per un contatto tra Barella e Chiellini in area bianconera che la Juventus mette fuori il capo dalla propria metà campo. McKennie prima si vede contrato da Skriniar, quindi salta tra De Vrij e Bastoni per infilare di testa Handanovic: il cross è di Morata, che replica - sulla corsia opposta - quanto fatto vedere a Roma in occasione del gol di Locatelli. Il vantaggio dura comunque poco, perché De Sciglio entra in ritardo su Dzeko. Doveri stavolta punisce il contatto, Martinez firma l'1-1 su rigore.

Episodio fatale

Ritmi alti anche nel secondo tempo. Bernardeschi non sfrutta un invito di Rabiot, con un sinistro che finisce sul fondo, mentre Dumfries colpisce di testa su cross di Calhanoglu: Perin si salva con l'aiuto della traversa. L'Inter ci crede più della Juventus, che si chiude in area per cercare la ripartenza. Cambiano gli attacchi, Allegri butta in campo prima Dybala, quindi Kean, mentre Inzaghi si affida al duo Sanchez-Correa. Non ci sono però più occasioni fino al 90', con un contatto sospetto Bastoni-McKennie nel finale. Si va ai supplementari che non regalano emozioni di sorta, fino alla dormita di Alex Sandro, che controlla male un cross di Dimarco. Darmian si avventa sul pallone, anticipando Chiellini: una occasione troppa ghiotta per Sanchez, che segna la rete della Supercoppa.

Sanchez ringrazia Alex Sandro: shock Juve al 120', Supercoppa all'Inter
Guarda la gallery
Sanchez ringrazia Alex Sandro: shock Juve al 120', Supercoppa all'Inter

Juve, i migliori video

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...