Juve, sinistra in crisi: le soluzioni di Allegri sulla fascia

Alex Sandro involuto, Pellegrini tarda a esplodere: l’anno scorso solo 2 gol e 1 assist in due. L’analisi
Juve, sinistra in crisi: le soluzioni di Allegri sulla fascia© Marco Canoniero

TORINO - In via di soluzione il problema dell’ala sinistra in attesa del rientro di Chiesa, con Kostic sempre più vicino, la dirigenza juventina sta lavorando intensamente per risolvere anche quello del vice Vlahovic e del regista (ne leggete alle pagine 3 e 4). Poi il mercato sarà completo, anche se nella Juventus resterà un’incognita, che toccherà a Massimiliano Allegri risolvere. Quella del terzino sinistro, ruolo che non a caso è stato tra quelli per cui la società bianconera si è mossa, sondando il terreno per Emerson Palmieri, per Raum, per Udogie, per citare alcuni dei nomi in lista. Un po’ la priorità di altre situazioni, un po’ le mancate richieste per Alex Sandro e Pellegrini, gli interpreti del ruolo in rosa, hanno fatto sì che il rinnovamento della fascia mancina sia stato rimandato al futuro (in parte anticipato con l’acquisto dal Genoa di Cambiaso, mandato a maturare al Bologna).

Juve-Atletico, la formazione ufficiale dei bianconeri
Guarda la gallery
Juve-Atletico, la formazione ufficiale dei bianconeri

Allegri e il problema sulla fascia sinistra

Per il presente toccherà appunto ad Allegri risolvere il problema. Che magari non sarà gravissimo, ed è per questo che trovandosi a dover scegliere la Juventus ha preferito risolverne altri, ma c’è. L’unico assist servito in tutta la scorsa stagione da Alex Sandro e Pellegrini insieme, opera del ventitreenne romano, e i due soli gol segnati in coppia, questi invece realizzati entrambi dal brasiliano, ne sono una spia evidente. Theo Hernandez è uno dei migliori interpreti al mondo del ruolo e ci sta che un confronto risulti sbilanciato a suo favore: però il contrasto tra le sue 5 reti e i suoi 9 assist e i 2 gol e 1 assist prodotti in due dai pari ruolo bianconeri è troppo stridente, come quello tra i 101 cross del rossonero e i 105 della coppia juventina (dati Wyscout come gli altri in questa pagina). E senza scomodare Perisic (10 gol e 9 assist), al quale oggettivamente il 3-5-2 interista concedeva, anzi imponeva, una molto maggiore partecipazione alla fase offensiva, anche Mario Rui del Napoli, l’altro terzino sinistro delle squadre piazzatesi davanti alla Juventus, pur senza segnare ha servito comunque 5 assist. La differenza nell’incisività offensiva dei due terzini sinistri bianconeri è peraltro netta anche con i compagni che solitamente occupano la fascia destra: 2 gol e 2 assist Danilo, pur essendo un terzino più prettamente difensivo (lo si vede dal basso numero dei cross nelle tabelle di questa pagina), 1 gol e 3 assist De Sciglio, 5 gol e 5 assist Cuadrado (nel cui caso va tenuto conto che è stato impiegato anche da esterno offensivo).

Juve, i giorni di Arthur a Valencia. Poi l'assalto a Paredes

Eintracht-Bayern, Kostic fa scatenare i tifosi Juve sul web
Guarda la gallery
Eintracht-Bayern, Kostic fa scatenare i tifosi Juve sul web

Juve, le opzioni di Allegri

Certificato il problema, la soluzione come detto dovrà trovarla Allegri. Con varie opzioni. La più semplice sarebbe riuscire a rivitalizzare Alex Sandro, riportandolo ai livelli migliori, toccati proprio con il tecnico livornese in panchina. O almeno vicino, a quei livelli. L’altra è aiutare a salire di livello Pellegrini. In entrambi i casi, però, i giocatori dovrebbero metterci del loro, e molto. Non ci riuscissero, la soluzione potrebbe essere lo spostamento a sinistra di Danilo o De Sciglio, entrambi a proprio agio anche sulla fascia mancina: soprattutto il secondo, che proprio impiegato a sinistra ha segnato il suo gol della scorsa stagione e servito 2 dei 3 assist. L’ultima soluzione Allegri potrebbe inventarsela attingendo comunque dal mercato: trasformando Kostic in un Cuadrado della fascia sinistra, capace di giocare da esterno d’attacco, come farà all’inizio della sua esperienza in bianconero, e anche da terzino. Il serbo è abituato a lavorare molto anche in copertura nel 3-4-3 dell’Eintracht e quindi i presupposti ci sono, ma fare il terzino in una difesa a quattro resta diverso dal giocare a tutta fascia con tre centrali alle spalle: «I giocatori vanno allenati per valutarli», ripete spesso Allegri. Di Kostic valuterà anche questa possibile trasformazione.

Juve, Kostic allo sprint. Morata in arrivo... Ma per giocare
Guarda il video
Juve, Kostic allo sprint. Morata in arrivo... Ma per giocare

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Juve, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...