Juve-Sassuolo: McKennie, tentazione Allegri. Corre, gioca e ora si candida

Recupero lampo del texano, alle prese con la lesione alla spalla: presente in partitella, insidia Fagioli. Per la prima sfida di campionato ritorna Cuadrado. Pronti per il debutto Di Maria e Bremer
Juve-Sassuolo: McKennie, tentazione Allegri. Corre, gioca e ora si candida© Juventus FC via Getty Images

TORINO - Crescono le quotazioni di trovare, lunedì nella lista dei convocati per l’esordio in campionato contro il Sassuolo, il nome di Weston McKennie. Il recupero del texano sta procedendo spedito tant’è che il giocatore, dopo alcuni allenamenti parzialmente in gruppo, adesso partecipa anche alle partitelle, incurante quindi dei contrasti o dei contatti di gioco che potrebbero pregiudicare la tenuta della sua spalla. Ciò che significa che sta molto meglio, appena quattordici giorni dopo l’infortunio.

Il centrocampista si era fatto male il 30 luglio nell’ultimo allenamento della tournée estiva, a Los Angeles, prima della sfida contro il Real Madrid: si era lussato la spalla sinistra, subito ridotta dallo staff medico, e aveva dovuto rinunciare al macht con i Campioni d’Europa. Lo si era visto con un tutore che gli bloccava la spalla e, al rientro in Italia, gli esami al JMedical avevano evidenziato una lesione capsulare della spalla sinistra con una prognosi di tre settimane di lavoro differenziato. L’iter riabilitativo è stato più veloce del previsto e adesso McKennie può insidiare Nicolò Fagioli per una maglia da titolare nel centrocampo bianconero che debuterrà all’Allianz Stadium.

Juve, testa al Sassuolo: Allegri ritrova McKennie e aspetta Kostic
Guarda la gallery
Juve, testa al Sassuolo: Allegri ritrova McKennie e aspetta Kostic

Completamente recuperato per lunedì sera Juan Cuadrado, che ha superato i problemi legati alla gastroenterite: ha saltato sia l’amichevole di Villar Perosa, sia quella contro l’Atletico Madrid, ma adesso è nuovamente pimpante e desideroso di iniziare la sua ottava stagione in bianconero. In porta invece tocca a Mattia Perin sostituire l’infortunato Szczesny, alle prese con una lesione all’adduttore della coscia sinistra: iul polacco dovrebbe rientrare per fine mese. Invece per vedere Paul Pogba in campo occorre attendere fino a metà settembre, quando il francese dovrebbe aver completato la terapia conservativa per il menisco rotto.

Ieri è stato anche il primo giorno da bianconero di Filip Kostic: l’esterno serbo, che ha firmato un contratto fino al 2026 a 3 milioni a stagione, si allenerà oggi per la prima volta con la Juventus, ma è molto più avanti nella preparazione dei nuovi compagni perché ha già debuttato in Bundesliga: Allegri può lanciarlo fin dal primo minuto come esterno sinistro nel tridente d’attacco o nei cinque di centrocampo qualora il tecnico optasse per il 3-5-2. Contro il Sassuolo debutteranno con la maglia della Juventus Gleison Bremer al centro della difesa e Angel Di Maria sulla corsia destra d’attacco.

Juventus: si aspetta la fumata Rabiot, poi tocca a Paredes
Guarda il video
Juventus: si aspetta la fumata Rabiot, poi tocca a Paredes

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Juve, i migliori video

Commenti

Loading...