Rabiot-United non si fa più. E lui: "Domani torno in ufficio"

L'affare con la Juve è saltato, a meno di ripensamenti del club inglese disposto a offrire 20 milioni per il cartellino del francese. Così Paredes non può arrivare

TORINO - I tifosi juventini, o perlomeno una fetta corposa degli stessi, cercano di prendere spunto anche da qualsiasi indizio social per capire meglio la situazione del mercato bianconero. E non è un caso se il destino di Adrien Rabiot resti al centro dell’attenzione generale, a maggior ragione se la trattativa che fino a poche ore fa sembrava sul punto di chiudersi (quella con il Manchester United) ha subito una brusca frenata, anzi è praticamente saltata, dopo che gli inglesi avevano proposto invano al ragazzo un contratto quadriennale a 8 milioni netti d'ingaggio, mentre alla Juventus avrebbero girato un bonifico da 20 milioni. Oggi la Juve riposa e il centrocampista francese ne ha approfittato per staccare dallo stress trovando pure il tempo per un selfie, con quell'aria un po' dandy e un po' carica di malcelato compiacimento, postato sui profili social personali. Recita la didascalia: «Giorno di riposo prima del ritorno in ufficio». E lui sorride: o meglio, sembra sul punto di farlo, mentre il popolo juventino è libero di continuare a interrogarsi.

Tutte le cifre del mancato affare Rabiot-United
Guarda il video
Tutte le cifre del mancato affare Rabiot-United

Cosa può accadere

Perché poi, inutile nascondersi dietro il già noto, visto e rivisto: la Juventus di Massimiliano Allegri, la Juventus del post-Sassuolo, continua ad avere un discreto bisogno di un uomo fisso in regia. Non a caso, Leandro Paredes è segnalato al varco, con le valigie pronte da un pezzo e il check-in fatto, considerato che con l'entourage del centrocampista decisamente in uscita dal Paris Saint-Germain un'intesa di massima con la dirigenza bianconera è stata già siglata, mentre da Parigi avrebbero aperto all'idea juventina del prestito senza obbligo di riscatto. Eppure la vita va così e alla Continassa, oggettivamente, non ha senso innestare un altro giocatore lì in mezzo se non ne esce almeno uno, auspicando - in questo il sentimento societario e del tifoso è univoco - che magari anche su Arthur si possa sbloccare l'attuale impasse, tra Liga e Premier alla finestra seppur timidamente. Rabiot ha ancora un anno di contratto con la Juve a 7 milioni netti d'ingaggio più bonus. Raccontano oltre Manica che l'affare tra il Duca di Saint-Maurice e il Manchester United sia saltato a causa della richiesta, recapitata dalla mamma-agente Véronique, di una commissione piuttosto alta, forse troppo, comunque nel solco di quanto già accadde nel 2019 ai tempi della firma con i bianconeri. Quelli bravi lo chiamano “bonus alla firma del giocatore" e i Red Devils non ci sono cascati. A meno di un improvviso ripensamento, Rabiot allo United è una storia già finita. Anzi, mai cominciata.

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...