Juve, correre meglio e di più. E la qualità poi emerge

Juve, correre meglio e di più. E la qualità poi emerge© ANSA

La Juventus non ha ritmo. Esprime solo a sprazzi l’intensità necessaria e non ha abbastanza qualità per farne completamente a meno. Intendiamoci, di qualità nella rosa ce n’è ed è abbastanza anche ora che mancano Pogba e Chiesa. Nonostante ciò la squadra non si può permettere il lusso di andare piano per lunghi tratti della partita e accelerare quando serve. Quella era la Juventus del primo ciclo di Allegri, lussuoso allestimento di campioni con tecnica e carattere superiore. Questa è un gruppo di buoni giocatori, con alcune eccellenze e un’interessante prospettiva di crescita, quindi deve correre di più, deve fare le cose più velocemente. In fondo, quando hai Dusan Vlahovic e Arkadiusz Milik non serve reinventare il pallone. Con due micidiali centravanti l’unico problema della squadra sarebbe cercarli in modo continuo ed efficace, non è necessaria nessuna rivoluzionaria diavoleria tattica. Ma per arrivare da loro due serve verticalizzare il più possibile e farlo velocemente, serve che davanti a Paredes, che non sarà Pirlo, ma resta un regista di ottimo livello, i compagni si muovano con maggiore dinamismo così da offrire più di una soluzione per il passaggio.

La probabile formazione della Juve per il Monza: le scelte di Allegri
Guarda la gallery
La probabile formazione della Juve per il Monza: le scelte di Allegri


Allegri non cercherà mai l’estetica nel suo calcio e, tanto per essere chiari, nessuno fra dirigenti e proprietà gliel’ha mai chiesto. Il suo ritorno a Torino nasce dall’esigenza di riportare ordine in un ambiente che ne aveva perso un po’ nei turbolenti anni di Sarri e Pirlo. Una restaurazione di juventinità per porre le basi di un ciclo. Il piano, finora, è riuscito solo in piccola parte. La scorsa stagione è stata deludente e l’inizio della seconda ha già avuto un importante inciampo sul fronte Champions League, mentre in campionato sono già stati persi sei punti. Alla Juventus nessuno lo nasconde e nessuno minimizza, ma per ora nessuno vede nell’esonero di Allegri una soluzione dei problemi della squadra. Allegri, però, deve incominciare a correre o, meglio, a far correre la Juventus: in campo e in classifica, perché nei momenti di gara in cui l’ha fatto non è stata affatto male.

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Juve, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...