Montero: "L'avevo detto a Chiesa, la pareggiamo. Dopo Monza torno dai giovani"

Il tecnico bianconero a interim commenta anche l'abbraccio con Thiago Motta: "Ecco cosa gli ho detto"
Montero: "L'avevo detto a Chiesa, la pareggiamo. Dopo Monza torno dai giovani"

La Juventus rimonta clamorosamente il Bologna e chiude con il risultato di 3-3 l'ultima trasferta stagionale. Decisive le reti di Chiesa, Milik e Yildiz che hanno ripreso la doppietta di Calafiori e il gol di Castro. Dopo la sua prima volta in panchina con la prima squadra Paolo Montero ha analizzato la prestazone dei suoi dichiarando: "Secondo me il pareggio è giusto, dopo una vittoria importante come quella in Coppa Italia mentalmente un po' si cala e trovarti in questa situazione contro una squadra così in forma come il Bologna poi ti fa faticare. Si è visto, per me l'analisi è molto semplice. Poi è uscito l'orgoglio dei ragazzi che hanno dimostrato l'attaccamento a questa maglia".

Montero, la Juve e l'abbraccio con Motta

Successivamente Montero ha proseguito: "Per me è una situazione speciale, non so come descriverla. Mi hanno dato una gioia molto importante, io sono qui da due giorni e mi hanno trattato con molta umiltà pur non conoscendomi. Per trovare certe vittorie servono grandi uomini e loro per me lo sono. Io ho trovato una squadra con un buono spirito, per me il riflesso è stata l'ultima mezzora. Io ho visto bene la squadra e sinceramente prima quando giocavo ero dentro certe dinamiche, ma ora non me la sento di giudicare". Poi, sull'abbraccio con Thiago Motta (salutato anche durante l'intervista) dopo il triplice fischio: "A fine partita ho fatto i complimenti a Thiago, noi abbiamo vissuto 45 giorni insieme a Coverciano dove andavamo a cena e parlavamo. Gli ho fatto i complimenti per come gioca la sua squadra, è un grande uomo e si merita questo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Montero, il gol di Chiesa e il futuro Juve

Successivamente il tecnico ha aggiunto: "Ero euforico al momento del pari, avevo già detto a Chiesa che con un gol la partita la potevamo pareggiare, ci serviva un episodio. Ho trovato un gruppo soprattutto unito, questi risultati non li fai se non sei unito. Poi le dinamiche precedenti non le posso analizzare, sono arrivato da 48 ore. Con lo staff ci siamo consultati per fare un cambio dopo lo 0-3, poi è chiaro che è molto facile analizzare dopo un pareggio che arriva dopo i cambi". Infine, sul suo futuro: "Montero dopo queste due partite torna a Vinovo per lavorare coi giovani, sono molto felice di essere tornato alla Juve".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La Juventus rimonta clamorosamente il Bologna e chiude con il risultato di 3-3 l'ultima trasferta stagionale. Decisive le reti di Chiesa, Milik e Yildiz che hanno ripreso la doppietta di Calafiori e il gol di Castro. Dopo la sua prima volta in panchina con la prima squadra Paolo Montero ha analizzato la prestazone dei suoi dichiarando: "Secondo me il pareggio è giusto, dopo una vittoria importante come quella in Coppa Italia mentalmente un po' si cala e trovarti in questa situazione contro una squadra così in forma come il Bologna poi ti fa faticare. Si è visto, per me l'analisi è molto semplice. Poi è uscito l'orgoglio dei ragazzi che hanno dimostrato l'attaccamento a questa maglia".

Montero, la Juve e l'abbraccio con Motta

Successivamente Montero ha proseguito: "Per me è una situazione speciale, non so come descriverla. Mi hanno dato una gioia molto importante, io sono qui da due giorni e mi hanno trattato con molta umiltà pur non conoscendomi. Per trovare certe vittorie servono grandi uomini e loro per me lo sono. Io ho trovato una squadra con un buono spirito, per me il riflesso è stata l'ultima mezzora. Io ho visto bene la squadra e sinceramente prima quando giocavo ero dentro certe dinamiche, ma ora non me la sento di giudicare". Poi, sull'abbraccio con Thiago Motta (salutato anche durante l'intervista) dopo il triplice fischio: "A fine partita ho fatto i complimenti a Thiago, noi abbiamo vissuto 45 giorni insieme a Coverciano dove andavamo a cena e parlavamo. Gli ho fatto i complimenti per come gioca la sua squadra, è un grande uomo e si merita questo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Loading...
1
Montero: "L'avevo detto a Chiesa, la pareggiamo. Dopo Monza torno dai giovani"
2
Montero, il gol di Chiesa e il futuro Juve

Juve, i migliori video