Tuttosport.com

© LaPresse

Zaza aspetta una telefonata della Juve

L’attaccante, in vacanza a Metaponto, aspetta la chiamata da Torino per le visite medichetwitta

sabato 13 giugno 2015

TORINO - La coppia potrebbe raddoppiare o separarsi, questione di giorni. E di volontà, della Juventus e del Sassuolo. Simone Zaza e Domenico Berardi nelle ultime due stagioni hanno fatto insieme la fortuna del club emiliano, ma nella prossima annata potrebbe vestire due maglie diverse (Zaza quella bianconera, Berardi ancora quella neroverde) pur avendo un’unica società, la Juventus, proprietaria dei loro cartellini. E’ una situazione in evoluzione di giorno in giorno, almeno per Berardi, dopo l’incontro di giovedì tra Beppe Marotta e Fabio Paratici con gli uomini mercato del Sassuolo, Giovanni Carnevali e Giovanni Rossi.

I CARTELLINI - Il club bianconero non ha mai nascosto di volere entrambi gli attaccanti. Di Berardi possiede già metà del cartellino ed entro il 25 giugno deve risolvere la comproprietà, per la quale è già stato fissato il prezzo, 15 milioni. Zaza è invece di proprietà del Sassuolo, ma la Juventus eserciterà il diritto di riacquisto fissato a 15 milioni. In totale sono trenta milioni tondi tondi. Cifra che Marotta e Paratici vorrebbero limare, magari con l’inserimento di qualche contropartita tecnica, come Kinsley Coman o Godfred Donsah, che la Juventus prenderebbe dal Cagliari per girarlo agli emiliani. Idea, però, che non riscuote particolare successo nel Sassuolo: il patron Giorgio Squinzi vorrebbe l’intera somma cash. I buoni rapporti tra i due club permetteranno di superare gli ostacoli e raggiungere un’intesa.

LE SQUADRE - Se la coppia Zaza-Berardi “vede” bianconero, soltanto il centravanti potrebbe però giocare insieme con Morata e Buffon. Almeno, a sentire Squinzi, che ha parlato a margine dell’assemblea di Confindustria Ravenna. «La Juventus vuole esercitare la possibilità di riacquisto per Zaza. Invece, ci impegneremo per trattenere Berardi al Sassuolo. Senza di lui avremmo qualche problema». Zaza sicuro juventino, Berardi ancora in forse. Il Sassuolo non vuole privarsi dell’esterno, 15 gol in 34 partite tra campionato e Coppa Italia nell’ultima stagione, anche se Allegri lo vedrebbe bene nel suo scacchiere come trequartista. La chiusura del cerchio potrebbe essere una soluzione intermedia: Zaza subito a Torino (del resto ha rifiutato anche le offerte di Roma, Napoli e Tottenham pur di approdare nella squadra Campione d’Italia e vicecampione d’Europa), Berardi in prestito ancora per un anno in Emilia, con annesso sconto sull’operazione a fare degli juventini.

Marina Salvetti

Leggi l'articolo completo su Tuttosport

Tags: CalciomercatojuveZazaBerardiMarottaParaticiSassuoloSquinzi

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti