Tuttosport.com

Calciopoli, l'ex arbitro Dondarini fa causa al Pm Narducci
© Ag. Aldo Liverani sas

Calciopoli, l'ex arbitro Dondarini fa causa al Pm Narducci

«Attribuiti reati mai contestati» dopo la pubblicazione di un libro scritto dal magistratotwitta

venerdì 20 gennaio 2017

BOLOGNA - L'ex arbitro bolognese Paolo Dondarini, assolto in via definitiva in 'Calciopoli', ha fatto causa ad uno dei Pm di Napoli che coordinarono le indagini, Giuseppe Narducci, chiedendo i danni perché si è sentito diffamato da frasi di un libro scritto dal magistrato, ora giudice a Perugia. Il processo si celebra davanti al tribunale civile di Bologna, dove tra i testimoni chiamati dal difensore dell'ex arbitro, avv.Gabriele Bordoni, sono sfilati colleghi di Dondarini, come Nicola Rizzoli, Paolo Bertini e Tiziano Pieri e in mattinata Gianluca Rocchi. In 'Calciopoli. La Vera Storia' si dice che Dondarini è stato condannato in primo grado per associazione a delinquere e per 6 episodi di frode, quando invece, spiega la difesa, «non è mai stato indagato, né imputato, né tantomeno condannato per il reato associativo» ed è stato processato e assolto solo per due ipotesi di frode. Nel libro dunque, la vicenda giudiziaria di Dondarini sarebbe stata "completamente travisata" proprio da chi stilò le imputazioni.

Tags: calciopoli

Tutte le notizie di Calciopoli

Approfondimenti

Commenti