Tuttosport.com

Lazio senza limiti: Inzaghi crede allo scudetto

0

Anche il tecnico alza l'asticella: non basta più la qualificazione in Champions. E ha tutto il gruppo dalla sua

Lazio senza limiti: Inzaghi crede allo scudetto
© www.imagephotoagency.it
lunedì 13 gennaio 2020

ROMA - Il salto di mentalità si vede soprattutto da come una squadra sa gestire le aspettative e le pressioni. Può nascondersi, o alzare la posta in gioco. Simone Inzaghi finora era sempre stato abile a dribblare l’argomento: “Lo scudetto? Teniamo i piedi per terra”, “Il nostro scudetto è il quarto posto”, aveva sempre ripetuto. Fino a sabato sera. Dopo la decima vittoria consecutiva, quella del record della storia della Lazio in Serie A (contro la Samp sabato prossimo insegue gli 11 successi di fila del Milan di Sacchi e della Roma di Spalletti), qualcosa nella sua testa deve essere cambiato. Alla domanda giusta, invertita astutamente dal Matteo Marani di Sky in “cosa manca alla Lazio per lo scudetto?”, il tecnico biancoceleste deve aver annusato aria di provocazione e ha invertito anch’esso la risposta. Stavolta ne è uscito qualcosa come un “ormai ci siamo, balliamo”. Ecco fatto, in sintesi: “Cosa ci manca per essere da scudetto? In questo momento dico poco…”

Il tecnico biancoceleste sta iniziando a mollare gli ormeggi, abbandonandosi all’onda dell’entusiasmo. E quando accade questo, possono significare solo due cose: o non sai di cosa parli, oppure lo sai troppo bene. Inzaghi non è certo il primo tipo di profilo. Chi ascolta le sue conferenze stampa da ormai quattro anni, piuttosto ha imparato a fare i conti con le sue tante frasi fatte. Fatte per proteggere lo spogliatoio, ovviamente. Inzaghi invece conosce molto bene entrambe le facce della medaglia. Da giocatore ha vinto l’ultimo scudetto della Lazio con Eriksson in panchina, esattamente 20 anni fa. Da tecnico ha vinto una Coppa Italia e due Supercoppe italiane, ma ha anche conosciuto lo scotto di vedersi sfuggire all’ultima giornata la qualificazione alla Champions. Conosce a pelle l’ambiente biancoceleste, umori, gioie e dolori. Un ambiente che magari si abbatte troppo facilmente, ma che di certo non è abituato ad esaltarsi a costo zero. 

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SULL'EDIZIONE ODIERNA DI TUTTOSPORT

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SULL'EDIZIONE ODIERNA DI TUTTOSPORT

Serie A Lazio Juventus Inter Inzaghi Immobile napoli

Caricamento...