Lazio, Inzaghi: "Immobile attaccante mondiale. I suoi record un premio per tutti"

0

Il tecnico biancoceleste applaude il bomber biancoceleste ora leader della Scarpa d'Oro: "Era un po' nervoso, felice per lui. Ringrazio i ragazzi nonostante le difficoltà dalla ripresa in poi"

Lazio, Inzaghi:
© Getty Images
mercoledì 29 luglio 2020

ROMA - La lotta per il podio resta apertissima in attesa dell'ultima giornata. La Lazio è lì subito dietro ad Atalanta e Inter. Dopo 2-0 al Brescia e l'ennesimo gol di Ciro Immobile, il tecnico Simone Inzaghi ha commentato ai microfoni di Sky Sport: "Ci auguriamo tutti che Immobile possa vincere tutto. È un grande traguardo per lui, ma anche per tutta la squadra. E poi c’è Ronaldo, con 4 gol di svantaggio, vediamo cosa accadrà. I record di Ciro sarebbero un premio bello per tutti. Ha scavalcato Lewandowski, ha battuto ogni record, manca un gol per raggiungere Higuain. Bello se lo avesse superato stasera, ma ha trovato un grande portiere. Vediamo a Napoli all'ultima giornata se riuscirà a migliorare ancora".

La pressione su Immobile

“C’è Luis Alberto in testa alla classifica per gli assist. Stasera dovevamo aprire più il campo, invece ci siamo intestarditi a giocare in mezzo. I ragazzi hanno fatto tanti record, gli dico grazie per quello che hanno messo in campo. In queste ultime 11 partite abbiamo avuto tante difficoltà di formazione. Con il Napoli vediamo, ma tanto di cappello a questo gruppo che da quattro anni ci sta dando dentro. La pressione su Immobile? No. Alla vigilia, al riscaldamento l’ho visto sempre tranquillo. Su una rimessa laterale, è venuto vicino a me e l’ha battuta. Non lo aveva mai fatto: lì ho capito che potesse avere un po’ di nervosismo addosso. Sono felice per lui, è una grande attaccante a livello mondiale. David Silva? Tare è bravo. Nel prossimo anno sarà tutto più difficile, migliorare i 78 punti di questa stagione sarà dura. Dovremmo fare qualcosa, Igli è bravo in questo".

Caricamento...