Lazio, Inzaghi: "Con il Bologna ripetiamo la prestazione Champions"

Il tecnico biancoceleste ha parlato in conferenza stampa caricando la squadra: "Le motivazioni non devono mai mancare"

© Getty Images

FORMELLO - Champions League alle spalle, la Lazio torna a giocare in campionato dopo la bella prestazione contro il Borussia Dortmund. C'è il Bologna dell'ex Mihajlovic all'Olimpico. E in conferenza stampa, il tecnico Simone Inzaghi, ha presentato la gara: "Martedì abbiamo fatto una grande gara e tre giorni prima, a Genova, un’altra non buona. Le motivazioni hanno influito, e alla Lazio non devono mai mancare. Ripetiamo la partita con il Borussia con umiltà e convinzione. Sulle scelte aspetto l’ultimo allenamento. Ieri ci siamo allenati poco. Dovrò cercare di capire e valutare, l’importante è il recupero mentale. La testa ti fa fare grandi prestazioni. Giochiamo ogni tre giorni, ce lo siamo meritati, giocare la Champions è una grande fortuna. Reina l’ho voluto fortemente, è un portiere molto affidabile, c’è la possibilità che possa giocare. Strakosha è un grande portiere, ma Pepe lo farà rifiatare”.

Lazio super con il Borussia Dortmund: Immobile si scatena dopo il gol
Guarda la gallery
Lazio super con il Borussia Dortmund: Immobile si scatena dopo il gol

Il punto sui giocatori

“Akpa Akpro è un giocatore arrivato in ritiro con umiltà. Ha lavorato sodo per un po’ di spazio. Un calciatore che va in campo con il Dortmund può tranquillamente scendere sul terreno di gioco con il Bologna. Domani sarà difficile, i rossoblu hanno raccolto meno rispetto a quello meritato. Ci sarà molta intensità, Sinisa è un ottimo allenatore che dà una sua impronta. Faremo la nostra partita, serviranno convinzione e umiltà. Il match è molto impegnativo. La difesa? Sono tutti importanti. Luiz Felipe è tornato martedì dopo 35 giorni con un allemaneto e mezzo sulle spalle. Hoedt conosceva il sistema, è entrato bene contro un avversario non semplice. Vavro deve ritrovare la condizione, non l’ho più visto per un problema intestinale. Abbiamo bisogno di tutti i giocatori per avere le rotazioni. Una fortuna giocare ogni tre giorni, ma serve cambiare, ci servono punti. Mentalmente in Champions abbiamo speso tanto”.

Le scelte

"Milinkovic ha preso una botta martedì, ieri non si è allenato. Confido di recuperarlo, poi deciderò se farlo giocare dal primo minuto. La Lazio non deve sottovalutare niente, le partire di Champions passano per il campionato. Abbiamo bisogno di punti. Valuteremo le condizioni di Pereira, Cataldi, Armini. Radu e Lulic non ci saranno. Gli altri sì, compresi Lazzari ed Escalante. Muriqi? È pronto, in attacco ho i quattro a disposizione. Lui e Caicedo, martedì, hanno aiutato tanto la squadra". 

Commenti