Tamponi Lazio riprocessati: Immobile e Leiva negativi, Strakosha positivo

Fonti qualificate rivelano il risultato del nuovo controllo sui test, ordinato dalla procura di Avellino

Tamponi Lazio riprocessati: Immobile e Leiva negativi, Strakosha positivo© Getty Images

ROMA - Sono negativi i tamponi di Immobile e Leiva della Lazio, al centro dell'inchiesta su presunte irregolarità nei test anti Coronavirus dei biancocelesti. Secondo indiscrezioni apprese da fonti qualificate, la perizia tecnica irripetibile affidata dalla procura di Avellino alla consulente d'ufficio Maria Landi sui 95 tamponi processati dal centro Futura Diagnostica di Avellino di calciatori, familiari e staff della Lazio, conferma quanto anticipato l'11 novembre dall'Ansa: risultano quindi negativi al Coronavirus sia il test di Immobile sia quello di Leiva, oggetto di indagine da parte della magistratura. Per il portiere Strakosha, il riprocessamento dei tamponi all'ospedale Moscati ha dato esito positivo, mentre all'esame del 6 novembre del centro di Avellino il calciatore era risultato negativo.

Si attiva il legale di Futura Diagnostica

Da quanto si apprende altre discordanze emergerebbero su altri tamponi, rispetto alle quali il legale di Futura Diagnostica, insieme al consulente di parte, intendono chiedere chiarimenti. In particolare sul numero dei cicli di amplificazione utilizzati dal consulente della procura nel riprocessare i tamponi e sulle eventuali distorsioni che potrebbero essere state generate dal fatto che i tamponi contestati siano stati riprocessati a 96 ore dal primo esame e non entro le 48 ore successive previste dai protocolli dell'istituto Superiore di Sanità.

Commenti