Lazio-Roma 3-2: Sarri batte Mourinho, festa all'Olimpico

Segna subito Milinkovic, poi raddoppia Pedro. Ibanez accorcia le distanze, Felipe Anderson segna il tris. Il rigore di Veretout, nel finale, non basta ai giallorossi

Lazio-Roma 3-2: Sarri batte Mourinho, festa all'Olimpico© LAPRESSE

ROMAUno spettacolo di derby. Per i tifosi che hanno riempito gli spalti e per quello visto in campo. All’Olimpico Sarri contro Mourinho finisce 3-2. Doppio vantaggio Lazio con Milinkovic e Pedro. Sullo scadere del primo tempo la pareggia Ibanez. Felipe Anderson fa il 3-1, Veretout su rigore accorcia le distanze. Ritmo incredibile per tutti i 90’. Grandi prestazioni di Immobile e Zaniolo, non in gol, ma decisivi. Sarri spera di dare la svolta alla sua stagione con questi tre punti importantissimi. 

Lazio-Roma, è derby spettacolo: Sarri fa festa 3-2
Guarda la gallery
Lazio-Roma, è derby spettacolo: Sarri fa festa 3-2

Lazio-Roma, la cronaca

Si gioca in una bolgia. È la Lazio che tiene più il pallone, sembra trasformata in pochi giorni. E all’11’ azione di Felipe Anderson che mette dentro un pallone perfetto per la testa di Milinkovic. Palla in rete e il Sergente a terra, colpito in uscita da Rui Patricio in uscita. Giallo per il portiere, vantaggio biancoceleste. La Roma reagisce, ma l’attacco di Sarri funziona. Al 19’ Immobile serve un gran pallone per Pedro che, di piatto, fa il classico gol dell’ex. 2-0, ma i giallorossi sono in partita. Zaniolo, su calcio d’angolo di testa, trova il palo. Immobile cerca il tris, ma colpisce solo l’esterno della rete. E da angolo Ibanez trova il 2-1 al 41’. Mourinho predica calma dalla panchina. Partita vibrante e vivissima. Tutto aperto.

Un derby colpo su colpo

Il secondo tempo si apre con un brivido per la Roma: Milinkovic di testa innesca Immobile, che al volo calcia e non trova la porta per poco. La Lazio però, soffre. Sulle palle alte e nei calci da fermo, prima di tutto. Da un paio di angoli arrivano pericoli dalle parti di Reina. Sarri toglie Leiva, ammonito, e manda dentro Cataldi. Giallo per Mourinho, mai domo e fuori dall’area tecnica. Mezz’ora al termine, intensità sempre alta. Contropiede Lazio con Luis Alberto che lancia Immobile. Fa il torero in area, serve un pallone a Felipe Anderson solo da buttare in rete. 3-1 al 63’. Esce El Shaarawy per Shomurodov, poi al 67’ Zaniolo giù in area. Guida fischia rigore, ok del Var poco dopo tra le proteste. Veretout davanti a Reina non sbaglia il 3-2. Derby infinito. Reina fa una grande parata su Zaniolo, letteralmente scatenato. Mou lo richiama al 77’ per Carles Perez. Rui Patricio dice no a Immobile. Colpo su colpo, da una parte e dall’altra. Immobile per due volte va vicino al gol del ko. Scintille in campo, giallo per Veretout e Cataldi. Non accade più nulla. Inizia la festa biancoceleste in un Olimpico scatenato.

Super Offerta sull'Edizione Digitale

La nostra offerta per il Black Friday!

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...