Tuttosport.com

Lecce, Meluso: "Lapadula è l'esempio di come cambierà il mercato"

0

Il dirigente giallorosso: "Liverani? Lo seguono in tanti: se arrivasse un club blasonato non gli tarperemmo le ali, ma starei in lutto per una settimana. Il coronavirus porterà ancora più disparità tra grandi e piccole, serviranno più idee"

Lecce, Meluso:
© LAPRESSE
sabato 23 maggio 2020

LECCE - Mauro Meluso, direttore sportivo del Lecce, parlando a Sky Sport esordisce così: "La crisi porterà una differenzazione più grossa fra le squadre piccole e le big. Società come Lecce e Verona, con risorse economiche inferiori, anche prima dovevano fare il mercato con tante idee e con pochi soldi. Il coronavirus porterà ancora più disparità e serviranno quindi ulteriori idee. In Serie C le nostre risorse erano dedicate alla prima squadra per cercare il salto di categoria. Il Lecce viene da sette anni di serie C e uno di cadetteria, da ora torneremo a investire nel settore giovanile. Abbiamo fatto degli interventi di ristrutturazione del Via del Mare, e vogliamo costruire un centro sportivo tutto nostro".

"Liverani valore aggiunto, lo cercano in tanti"

Quando gli viene chiesto del futuro del tecnico giallorosso Fabio Liverani, Meluso risponde così: "Abbiamo creduto in lui in Serie C, lo abbiamo portato a Lecce, ci ha dato tante soddisfazioni ed è un valore aggiunto. In tanti lo seguono, se ci saranno richieste da club blasonati non tarperemo le ali a nessuno e ci troveremo un accordo. Il mister ha anche una clausola rescissoria. Noi possiamo proporre il lavoro con passione, ma senza fare il passo più lungo della gamba. Se Liverani parte, sto in lutto per una settimana". Il prossimo 30 giugno molti contratti scadranno e urge una soluzione: "Noi abbiamo solo Donati in questa situazione, anche se abbiamo un'opzione per il rinnovo. C'è stato un ok da parte della Fifa per la deroga dei prestiti: mi auguro che se si riprende arrivi una specifica dalla Figc. Noi abbiamo 7 giocatori in prestito: solo Farias ha l'obbligo di riscatto in caso di salvezza. Rappresenta comunque un grosso problema. Io sono da tempo a favore del mercato corto. Il prossimo sarà un mercato con meno risorse, con più scambi e più prestiti". Meluso aggiunge: "Lapadula è il classico esempio di come può cambiare il mercato. Il diritto di riscatto fissato per Lapadula è altino, ad oggi è impensabile spendere tale cifra per un solo giocatore. Serviranno nuove idee per operazioni del genere". Sulla ripresa: "Sono nel calcio da quando sono bambino, senza il pubblico perdiamo il 90% della bellezza. Il pubblico è l'essenza di questo sport". Meluso conclude così: "Il calciomercato che verrà sarà difficile".

Serie A Lecce meluso Coronavirus

Caricamento...