Tuttosport.com

Lady Berlusconi:«Milan, il clima è già migliorato»

Barbara soddisfatta dopo una giornata trascorsa a Milanello: «C’è più collaborazione e partecipazione, c’è voglia di crescere e migliorare. In questo modo si possono ottenere anche dei risultati migliori»twitta

sabato 25 gennaio 2014

MILANO - Una giornata a Milanello per constatare come in una settimana Clarence Seedorf sia riuscito a riportare il sereno: «un clima migliore». Barbara Berlusconi ieri si è immersa completamente nel pianeta Milan, recandosi al centro sportivo di Carnago e rimanendo lì per oltre sei ore, dalle 11 fino alle 17. La vicepresidente e amministratore delegato del club ha incentrato la sua visita sul neo tecnico Seedorf, l’allenatore scelto - da tempo... - da suo padre e che lei, con le sue dichiarazioni rilasciate al termine della cocente sconfitta contro il Sassuolo che hanno portato all’esonero di Allegri , ha spinto sulla panchina del Diavolo con sei mesi d’anticipo rispetto ai programmi. I due hanno chiacchierato intensamente per un paio d’ore, pranzando insieme e lasciandosi con la promessa di confrontarsi più spesso, magari una volta a settimana.

SPIRITO SU - Barbara Berlusconi e Seedorf hanno parlato di molte cose, principalmente delle prospettive commerciali legate alla squadra, ma quello che ha colpito la dirigente rossonera è lo spirito che ha trovato a Milanello. «Si avverte già un clima migliore», ha confidato Barbara ai suoi collaboratori. Lady B., infatti, si è recata a Milanello insieme a parte del suo staff presente e futuro: il portavoce Massimo Zennaro , il prossimo direttore marketing, l’olandese Jaap Kalma (ex Ferrari) e Roberto Fedi , manager legato al pianeta Fininvest ed esperto di marketing e value innovation, anche lui in predicato di entrare nel board rossonero. A loro Barbara, dopo aver parlato per una decina di minuti con la squadra all’interno dello spogliatoio, ha spiegato: «C’è più collaborazione e partecipazione, c’è voglia di crescere e migliorare. In questo modo si possono ottenere anche dei risultati migliori». Già, perché al di là dei sorrisi e dei discorsi costruttivi, è innegabile che ci sia preoccupazione per il momento della squadra, con la reale possibilità che nella stagione ventura non si partecipi alle coppe europee, con la conseguenza di veder diminuire gli introiti.Leggi l'articolo completo su

Tutte le notizie di Milan

Approfondimenti

Commenti