Tuttosport.com

Inzaghi: «Io scarso? Montella trovi un altro da 316 gol...»

Il tecnico rossonero alla vigilia della sfida con la Fiorentina: «La squadra darà tutto e San Siro»twitta

sabato 25 ottobre 2014

CARNAGO (VARESE) - Coinvolto nell'incontro a pranzo di ieri con i manager di potenziali sponsor e investitori interessate al Milan e alle altre aziende della galassia Fininvest, Filippo Inzaghi ha spiegato di essere rimasto impressionato dai discorsi di Silvio Berlusconi. "Mi ha fatto molto piacere che il presidente Berlusconi e la dottoressa Barbara mi abbiamo invitato a un evento così importante - ha spiegato l'allenatore rossonero -. È stato molto gratificante e acculturante ascoltare per quattro ore il presidente. Ha dato spettacolo e fatto capire perché è Silvio Berlusconi. I manager erano tutti entusiasti. È chiaro che il ruolo dell'allenatore sta cambiando, ma io sono appena arrivato e voglio essere apprezzato per il lavoro in campo, il resto si vedrà". Sulla Fiorentina: "Sara' una partita molto difficile per noi e mi piacerebbe rivedere il San Siro bolgia. Abbiamo bisogno dei nostri tifosi, la squadra dara' tutto e San Siro".

A MONTELLA - "Montella dice non ero forte tecnicamente? Se mi trova uno che fa 316 gol mi fa un piacere...": Filippo Inzaghi risponde con il sorriso al collega ex centravanti che domani sfiderà il suo Milan alla guida della Fiorentina. "Sarà una partita molto complicata, la Fiorentina è una delle migliori del campionato, gioca un grandissimo calcio e per questo in Europa fatica meno delle altre - ha notato l'allenatore rossonero -. Al completo è al livello forse anche di Juve e Roma. A Salonicco ha fatto una grandissima partita, con uno solo dei titolari che scenderanno in campo domani". Inzaghi si è augurato di "rivedere il San Siro bolgia che conoscevo io. La Fiorentina vince da tre anni a San Siro, non può più farlo nel nostro stadio. Noi - ha garantito - abbiamo voglia di fare una grande partita, lo respiro nell'aria".

Tutte le notizie di Milan

Approfondimenti

Commenti