Tuttosport.com

Milan, Gattuso: «Siamo stati ingenui e sfortunati»
© Marco Canoniero
0

Milan, Gattuso: «Siamo stati ingenui e sfortunati»

Il tecnico analizza il pareggio col Parma: «Vicini al 2-0 con Piatek, il suo fuorigioco era al limite»

sabato 20 aprile 2019

PARMA - Due punti importanti lasciati sul terreno di gioco del Tardini, quando la vittoria sembrava ormai in pugno. E, invece, all'87' Bruno Alves ha trovato un gran gol su punizione confezionando la beffa di Pasqua per i rossoneri. Rino Gattuso, però, sa che il suo Milan doveva fare di più e come al solito non ha problemi ad ammetterlo. «Il nostro primo tempo è stato al di sotto delle nostre possibilità - ha spiegato l'allenatore ai microfoni di Sky Sport -. Il ritmo era basso, loro erano chiusi molto bene, noi abbiamo trovato pochissimi spazi, non abbiamo fatto una bella prestazione, siamo stati fortunati e bravi ad andare in vantaggio, poi c'è stata un'ingenuità sul loro calcio di punizione e sono stati bravi a far gol, ci teniamo questo punto e andiamo avanti». Gattuso aveva studiato il Parma e sapeva che avrebbe dovuto fare i conti contro «una squadra fisica che quando si difende lo fa con una linea a 5 e poi quando ha la palla si dispone con due linee da 4. Ma a parte tutto, loro a tratti hanno avuto piu' rabbia di noi».

Con un pizzico di malizia ed esperienza in più, il vantaggio si poteva gestire e portare a termine fino al 90': «Evidentemente non sono bravo abbastanza per far entrare nella testa dei miei giocatori quei piccoli accorgimenti che possono essere importanti. Ci aspettavamo di fare qualcosa in più - ha proseguito Gattuso -, ma sapevamo anche che il Parma avrebbe potuto metterci in difficoltà, siamo stati pure sfortunati sullo 0-2 perché il fuorigioco di Piatek era al limite».

Serie A Milan parma Gattuso

Commenti