Tuttosport.com

Milan, caos panchina: Spalletti evapora, spunta Pioli
© Marco Canoniero
0

Milan, caos panchina: Spalletti evapora, spunta Pioli

C'era l'intesa con l'ex tecnico dell'Inter, ma senza i soldi di Suning l'ipotesi è evaporata

martedì 8 ottobre 2019

MILANO - Una giornata di voci che si rincorrono, di trattative serrate, ma chiusa con un nulla di fatto. Il Milan non ha ancora il nuovo allenatore e quel che è peggio è che, sul far della notte, l’ipotesi più probabile rischia di essere l’ennesimo autogol della dirigenza rossonera. Certo, Boban e Maldini non hanno responsabilità se Spalletti, con il quale avevano già trovato l’accordo, alla fine abbia fatto i capricci e non abbia accettato la buonuscita proposta dall’Inter. Ma adesso rischiano di ritrovarsi con Stefano Pioli, “strappato” alla durissima concorrenza della Sampdoria e al Genoa. E già questo dovrebbe essere significativo sulla qualità della scelta che, salvo ripensamenti di Spalletti, oggi diventerà ufficiale. 

Virata su Pioli

Stamattina è previsto un incontro con Pioli, che ancora ieri ha evitato di dare il suo sì alla Sampdoria, che nel frattempo aveva già esonerato ufficialmente Di Francesco. Pioli è il piano B e come tecnico la sua figura non si discosta molto, a livello di risultati, da quella di Giampaolo. Sicuramente, oggi sarà il giorno delle decisioni: con una mossa contestuale sarà annunciato l’esonero di Giampaolo e l’ingaggio di quello nuovo. Tra Spalletti, che sembra evaporato, e Pioli, che appare in pole position, occhio all’opzione Marcelino, già a suo tempo in ballottaggio con Pioli proprio per la panchina dell’Inter.

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna di Tuttosport

Milan Giampaolo pioli

Caricamento...