Ibrahimovic: "Se fossi tornato al Milan a settembre avremmo vinto lo Scudetto"

0

"Ci sono situazioni di cui non abbiamo controllo, vediamo...", afferma lo svedese sul futuro, che aggiunge scherzando: "Sono presidente, allenatore e calciatore, ma mi pagano solo per giocare"

Ibrahimovic:
© LAPRESSE
mercoledì 8 luglio 2020

MILANO - Autore del gol su rigore che ha dato il là alla rimonta del Milan contro la JuventusZlatan Ibrahimovic si presenta sorridente ai microfoni di Dazn: “Sono vecchio, non è un segreto. L’età è solo un numero. Mi sto allenando bene: ci eravamo detti che avrei giocato un po’ più rispetto all’ultima partita, ma sto bene e cerco di aiutare la squadra in tutti i modi. Allenatore? No no, sono presidente, giocatore ed allenatore! Però mi pagano solo come calciatore, è negativo (ride, n.d.r.). Penso che hanno fortuna (tutto l'ambiente rossonero, ndr)-, se ero qui dal primo giorno avremmo vinto lo Scudetto". 

Ibrahimovic-Cristiano Ronaldo, scintille in campo durante Milan-Juve!

Milan-Juventus, la cronaca

Milan-Juventus, tabellino e statistiche

Ibrahimovic: "Resto al Milan? Vediamo..."

"Se resto l’anno prossimo? Vediamo. Ho ancora un mese per divertirmi, poi succedono cose di cui non abbiamo un controllo. Mi dispiace per i tifosi, forse è l’ultima volta che mi vedono ‘live’. La situazione è strana, si sarebbero potuti divertire con noi a ‘San Siro’. Siamo professionisti e facciamo il nostro lavoro. Può essere l’ultima volta che mi vedono dal vivo, leggete tra le righe … Mi diverto tanto, dopo il primo infortunio sono andato in America per giocarmi, sentirmi vivo. Ora voglio solo giocare, sto bene, a 38 anni non ho più il fisico di prima e non riesco a fare più ciò che facevo prima. Ma se faccio la differenza non mi piace, voglio portare risultati a club e tifosi”.

Ibrahimovic Milan Calciomercato Juventus Serie A

Caricamento...