Gazidis: "La nostra visione è il Milan sulla vetta del mondo"

Le parole dell'amministratore delegato del club rossonero a SportLab: "Impatto Covid sarebbe stato devastante nel 2019"

TORINO - Ivan Gazidis, ad del Milan, nel corso dell'evento SportLab, la maratona digitale organizzata da Tuttosport e Corriere dello Sport-Stadio per celebrare i 75 anni di Tuttosport e Stadio, ha parlato dei risvolti che il Covid-19 sta avendo sul calcio: "Il Covid-19 ha creato grossi problemi nella nostra società e nel calcio. Il calcio ora è diventato un modello di business quindi l'impatto sarebbe stato decisamente peggiore qualche anno fa. Non sappiamo ancora come superare questa crisi. Sebbene il Fair Play Finanziario non sia perfetto, penso però che sia importante. Senza, l'impatto sarebbe stato di proporzioni più vaste. Stiamo affrontando una crisi con perdita massiccia di guadagni, bisogna lavorare tutti insieme. Serve sinergia e dobbiamo accostarci a tutto questo con mente aperta. Abbiamo bisogno di persone di livello internazionale, di organizzazione internazionale per guardare al mondo non com'è oggi ma a come sarà tra 10 o 15 anni. Con il giusto approccio calcio italiano potrà essere all'avanguardia".

Segui l'evento in diretta streaming

Futuro del calcio e della Serie A

Gazidis ha approfondito il tema: "Supereremo questa crisi, ma la gente vuole vedere il calcio nelle proprie case. Occorre la collaborazione di tutti per trovare delle soluzioni. I giovani di oggi non seguono più il calcio come una volta, anche i miei figli difficilmente restano concentrati sulla partita per tutti i 90 minuti. I tifosi del futuro seguiranno il calcio in modo diverso. Per esempio attraverso gli e-sports o i videogiochi. L'esperienza che ricercano oggi è molto diversa. Anche le donne oggi seguono il calcio e il calcio femminile sta crescendo. Per me questo rappresenta una sfida e una grande opportunità, il calcio unisce le persone. Il calcio è al centro delle emozioni in tutto il mondo, unisce le persone e con i nuovi metodi di comunicare si possono superare le barriere".

Tra Milan e Roma è uno show: Ibrahimovic doppietta, è capocannoniere
Guarda la gallery
Tra Milan e Roma è uno show: Ibrahimovic doppietta, è capocannoniere

Gazidis e i progressi del Milan

Poi il dirigente rossonero ha parlato dei progressi del club: "Lavoriamo giorno e notte per un Milan che renda fieri i tifosi, per avere un club al vertice del calcio, che affronta le grandi squadre di questo sport e per avere una squadra che incorpori i valori del club. Abbiamo una chiara visione del Milan sulla vetta del mondo: vogliamo uno stile internazionale, all'avanguardia e guidato da giovani giocatori. Dobbiamo contare su calciatori che sono onorati di giocare nel Milan. Ogni giocatore deve essere fiero di indossare la maglia rossonera. La nostra è una delle squadre più giovani d'Europa: i nostri talenti hanno molto spazio per crescere". Gazidis ha continuato: "Bisogna ripensare alla Serie A in un contesto globale. I nomi e i club sono conosciuti in tutto il mondo ed è un'opportunità che bisogna sfruttare. Dobbiamo pensare a cosa ci sarà tra 10-15 anni: è doveroso incorporare la nuova digitalizzazione, con il giusto approccio l'Italia potrà essere all'avanguardia".

SportLab, intervista a Ivan Gazidis
Guarda il video
SportLab, intervista a Ivan Gazidis

Commenti