Milan, Pioli spera in Rebic con la Samp

C'è attesa per il ricorso contro le tre giornate di squalifica inflitte al croato dopo la gara con il Napoli

Milan, Pioli spera in Rebic con la Samp© LAPRESSE

MILANO - Il Milan ha ripreso ad allenarsi ieri a Milanello con i pochi giocatori a disposizione di Stefano Pioli che hanno svolto una seduta pomeridiana. Hanno lavorato ancora in via personalizzata gli acciaccati Rafael Leao, Mario Mandzukic e Ante Rebic. Quest’ultimo è quello che sembra essere più vicino al rientro, con il problema all’anca destra in via di smaltimento. Tra l’altro, attorno all’ora di pranzo, ci sarà la discussione del ricorso presentato dal Milan contro le due giornate di squalifica che il giudice sportivo gli aveva comminato dopo il rosso diretto ricevuto dall’arbitro Pasqua al termine di Milan-Napoli, con Rebic che avrebbe detto al fischietto: «Sei scarso», vedendosi sventolare in faccia il rosso diretto.

Il Milan torna ad allenarsi: revival Dida, c'è Tonali
Guarda la gallery
Il Milan torna ad allenarsi: revival Dida, c'è Tonali

La difesa rossonera "punta" su Morata

Nessuna offesa pesante, dunque, ma una valutazione sulla quale gli arbitri non sono tolleranti. La difesa milanista, forte anche di alcuni casi giurisprudenziali come quello di Morata in Benevento-Juventus, sempre con Pasqua come direttore di gara, punta ad ottenere l’annullamento della seconda giornata di squalifica il che permettere a Rebic di poter puntare al rientro contro la Sampdoria nel match di sabato, alle 12:30, a San Siro. Nelle scorse ore è stato fatto filtrare dal club un cauto ottimismo sull’accoglimento del ricorso ma tutto passa dalla decisione del giudice federale chiamato a pronunciarsi sul caso. Le condizioni dei tre attaccanti saranno monitorate costantemente ma Rebic sembra essere quello più avanti. Di sicuro c'è che Pioli si augura di avere il reparto al completo il prima possibile. 

Milan, non solo Donnarumma: futuro incerto per altri quattro
Guarda la gallery
Milan, non solo Donnarumma: futuro incerto per altri quattro

Mandzukic ancora a parte

Continua a lavorare a parte Mario Mandzukic. Il centravanti croato è fermo ai box da un mese e spera di poter tornare in gruppo quanto prima, anche perché il rush finale di questo campionato sarà decisivo anche per lui. Il suo contratto, infatti, prevede una clausola di rinnovo esercitabile dal Milan in via unilaterale ma non è previsto il rinnovo automatico – come era stato fatto filtrare a gennaio – in caso di qualificazione dei rossoneri in Champions League. Dunque Super Mario, che era arrivato al Milan dopo un lungo periodo di inattività, dovrà tirar fuori quel qualcosa in più per poter continuare a vestire la maglia numero 9 del Milan anche il prossimo anno. Maldini e Massara valuteranno, insieme a Pioli, il da farsi anche perché la dirigenza rossonera è molto attenta sul mercato degli attaccanti, sia centrali sia esterni, per rendere ancora più competitiva la rosa in vista della prossima stagione. A Mandzukic serviranno anche i gol per riuscire a convincere tutti che potranno contare ancora su di lui.

Milan, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...