Milan, attacco ritrovato: Pioli con Rebic e Origi oltre a Leao

Il problema dei rossoneri resta la difesa, ma il reparto offensivo al completo darà più sicurezza
Milan, attacco ritrovato: Pioli con Rebic e Origi oltre a Leao

MILANO - Una sosta per vedersi rimpolpare il reparto offensivo alla vigilia di un nuovo blocco di partite importanti, soprattutto in Champions League, dove campeggia la doppia sfida con il Chelsea, intervallata dal big match contro la Juventus di domenica 8 ottobre. È questa la speranza di Stefano Pioli, che ha dovuto affrontare non solo la partita con il Napoli, ma anche quelle contro la Sampdoria e la Dinamo Zagabria con il dipartimento degli attaccanti ridotto all’osso, costringendo Giroud agli straordinari a livello di minutaggio e a dover adattare De Ketelaere in una posizione che può fare ma che, al momento, non lo ha fatto brillare. Ma saranno giorni importanti per capire a pieno le condizioni di Ante Rebic e Divock Origi, entrambi fermi ai box per due problemi fastidiosi che li hanno portati ad alzare bandiera bianca. Entrambi sono sulla via del recupero e puntano ad una convocazione per Empoli, o al massimo per la sfida di Champions con il Chelsea. Più semplice il ritorno di Rafael Leao. Il portoghese ha scontato la giornata di squalifica rimediata a seguito dell’espulsione, per doppia ammonizione, contro la Sampdoria. Sarà impegnato con la sua nazionale nelle gare di Nations League contro Repubblica Ceca e Spagna per poi rimettersi a disposizione di Pioli.

Milan-Napoli, c'è anche Salt Bae sugli spalti di San Siro
Guarda la gallery
Milan-Napoli, c'è anche Salt Bae sugli spalti di San Siro


Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Milan, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...