Tuttosport.com

Ammutinamento Napoli, De Laurentiis valuta anche l'esonero di Ancelotti
© FOTO MOSCA
0

Ammutinamento Napoli, De Laurentiis valuta anche l'esonero di Ancelotti

Il comunicato del club: "La società procederà a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede"

mercoledì 6 novembre 2019

NAPOLI - I calciatori del Napoli nella tarda serata di ieri, dopo il match con il Salisburgo, hanno deciso di non proseguire il ritiro imposto dalla società. Gli azzurri hanno comunicato la loro decisione all'allenatore negli spogliatoi e al termine della partita sono andati a casa, mentre Carlo Ancelotti è andato a Castel Volturno dopo aver disertato le conferenze stampa. Stamattina allenamento a Castel Volturno. La tensione resta altissima nel club nonostante il pareggio con il Salisburgo che avvicina il Napoli alla qualificazione agli ottavi di Champions League. Il ritiro era stato decretato dal presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis alla vigilia della trasferta di Roma.

De Laurentiis valuta l'esonero di Ancelotti

Secondo fonti partenopee, De Laurentiis in queste ore sta valutando tutte le ipotesi per uscire dalla crisi: il numero uno azzurro sta valutando anche l'esonero di Ancelotti. Nelle prossime ore la situazione diventerà più chiara.

Comunicato Napoli, il testo integrale

Ancelotti in silenzio, presente Giuntoli

Ieri sera Ancelotti è andato via dallo stadio senza parlare nonostante ci fosse l'obbligo della Uefa. Come se non bastasse i giocatori hanno deciso di tornarsene a casa andando contro la decisione di De Laurentiis. A Castelvolturno è andato a dormire solo Ancelotti, ma questa mattina i giocatori si sono regolarmente presentati all'allenamento. Presente il ds Giuntoli.

Napoli, ritiro sospeso. I giocatori tornano a casa

I calciatori del Napoli hanno lasciato il centro tecnico di Castel Volturno al termine del pranzo, a cui hanno preso parte con la squadra il tecnico Carlo Ancelotti, il suo staff e il direttore sportivo Cristiano Giuntoli. I giocatori poi hanno lasciato il centro tecnico ognuno con la propria auto, così come erano arrivati stamattina. A Castel Volturno sono rimasti Ancelotti con il suo staff tra cui il figlio Davide, suo vice, a il ds Giuntoli. Non c'è il presidente Aurelio De Laurentiis. 

Comunicato Napoli, il testo integrale

"La società comunica che, con riferimento ai comportamenti posti in essere dai calciatori della propria prima squadra nella serata di ieri, martedì 5 novembre 2019, procederà a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede". E' quanto comunica in una nota del Napoli, a proposito di quanto accaduto dopo il match di Champions League contro il Salisburgo, con i giocatori che hanno deciso di non proseguire il ritiro voluto dal presidente De Laurentiis. "Si precisa inoltre - si legge - di aver affidato la responsabilità decisionale in ordine alla effettuazione di giornate di ritiro da parte della prima squadra all'allenatore della stessa Carlo Ancelotti". "Infine comunica di aver determinato il silenzio stampa fino a data da definire", conclude la nota.

Il secondo comunicato del Napoli, il testo integrale

Napoli, Ancelotti diserta la conferenza stampa!

napoli

Caricamento...