Koulibaly, un calcio al razzismo: "Ricevuto tanto affetto, ma la lotta continua"

Il difensore del Napoli si fa portavoce della battaglia verso ogni forma di discriminazione: "Dalla mia posizione voglio denunciare e combattere questo fenomeno"

Koulibaly, un calcio al razzismo: "Ricevuto tanto affetto, ma la lotta continua"

NAPOLI - Kalidou Koulibaly porta avanti la battaglia contro il razzismo e lo fa questa volta attraverso due video trasmessi durante un evento legato alla Festa della Toscana, in svolgimento al teatro 'La Compagnia' di Firenze. Il difensore del Napoli è tornato a parlare degli episodi avvenuti nel corso della partita contro la Fiorentina all'Artemio Franchi: "Dopo l'episodio di Fiorentina-Napoli mi sono documentato sulla Toscana e so che è una grande regione, di cultura e di arte. Io non pretendo nessuna scusa da parte dei toscani e dei fiorentini, ho ricevuto tanti messaggi, tanta solidarietà da parte loro e anche dal club viola e per questo li voglio ringraziare. Dobbiamo ripartire da questo, andare avanti e combattere il razzismo, è molto importante".

Il Napoli è uno spettacolo: Udinese demolita e vetta solitaria
Guarda la gallery
Il Napoli è uno spettacolo: Udinese demolita e vetta solitaria

Koulibaly contro il razzismo

Il difensore senegalese in quella partita fu oggetto di insulti razzisti da parte di un tifoso viola, successivamente individuato: "La mia è la storia di un piccolo ragazzo che voleva diventare calciatore professionista. Grazie all'impegno, ai valori e alle origini sono diventato il calciatore famoso che sono oggi, ma sono molto contento perché sono la stessa persona di ieri. Non ho mai dimenticato i miei valori, le mie origini, per questo oggi sono qua a raccontare la mia storia. Purtroppo c'è un però. Il razzismo è ancora diffuso nella società e mi dispiace tanto, per questo, con la posizione che oggi ho nella società, voglio denunciare e combattere questo fenomeno perché ci sono tante persone che non hanno la fortuna di poterlo combattere. Io vista la mia posizione voglio prendere la voce di queste persone. È una lotta molto importante per me, ci tengo tanto, lo farò sempre da calciatore ma anche da uomo dopo il calcio".

Spalletti: "Siamo tutti Koulibaly"
Guarda il video
Spalletti: "Siamo tutti Koulibaly"

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...