Liverani si presenta: "Entusiasta di essere al Parma"

0

Il neo tecnico: "Con gli addii di Kulusevski e Caprari abbiamo perso dei gol che dovremo cercare da qualche altra parte"

Liverani si presenta:
© ANSA
venerdì 4 settembre 2020

PARMA - "Cosa mi aspetto dal mio primo anno qui? Chiarezza sul progetto in primis, è una cosa che ho già condiviso con società e direttore. La mia filosofia di gioco ha punti saldi, ma soprattutto nei momenti di difficoltà bisognerà far leva sui nostri punti di forza. Qui c'è una base ottima su cui lavorare e siamo quelli dell'anno scorso, ma ad ogni cessione corrisponderà un'entrata. Le potenzialità ci sono e il gruppo può migliorare ancora". Lo ha dichiarato Fabio Liverani, nuovo allenatore del Parma, in occasione della propria presentazione ufficiale al club crociato: "C'è tanta emozione, arrivo in una società con un passato e una storia importante che è sempre stata nell'elite come squadra e ambiente, qui si viene da un rinascita di altissimo livello ed è stata data continuità alla crescita. D'Aversa ha svolto un gran lavoro ed io sono entusiasta di arrivare qui. Ho voglia di fare bene". Sul suo modulo: "Difesa a quattro e centrocampo a tre, poi in attacco vedremo le caratteristiche a disposizione. Con gli addii di Kulusevski e Caprari abbiamo perso dei gol che dovremo cercare da qualche altra parte. C'è poco tempo per preparare la stagione e bisogna essere veloci, il gruppo è lo stesso e io dovrò entrare piano senza stravolgere le conoscenze, ma inserendo i miei principi per plasmare la squadra. Non voglio togliere certezze ai calciatori". Sul mercato: "Conosco le idee del direttore sportivo e siamo sulla stessa lunghezza d'onda, per decidere una cessione o no serve unità d'intenti. Ma io non metterò mai il veto ad una cessione se porterà un grande guadagno alla società. I tanti gol subiti a Lecce? Lì ho fatto un campionato di C con la seconda miglior difesa, in B la quarta. L'anno scorso sapevamo che ci sarebbero state difficoltà e avevamo deciso di rischiare puntando ad investire di più in attacco e putroppo non è andata bene. Che tipo di allenatore è Liverani? Equilibrato, ma mi confronto anche con l'avversario".

"Brutto non avere pubblico"

"Gervinho ha esperienza e grandissime qualità, mentre Karamoh è una scoperta e si deve abituare ad un certo tipo di calcio: sono due calciatori del Parma su cui contiamo, poi se arriveranno offerte vantaggiose per tutti ci penseremo". Poi il retroscena sulla trattativa con i gialloblù: "Quando uno percepisce fiducia da parte di chi lo contatta il resto passa in secondo piano. Ho lasciato dopo tre anni una piazza a cui sono molto legato. La scelta di Lecce viene dai miei dubbi, non da contatti con il Parma". Anche su questa nuova stagione c'è l'ombra del Covid. "Sarà sicuramente particolare, giocare dopo soli 20 giorni d'allenamento e con le nazionali di mezzo sarà atipico. Non avere pubblico sarà brutto, speriamo si possa aprire almeno parzialmente".

parma liverani

Caricamento...