Tuttosport.com

Garcia respinge le critiche: «Giusto il turnover»

E risponde alle accuse di Moggi: «Pensi e dica pure ciò che vuole, io vado avanti»twitta

martedì 22 settembre 2015

ROMA - Rudi Garcia incassa le critiche per il pareggio interno della Roma col Sassuolo e prova a guardare alla Sampdoria, andando oltre, ma è impossibile non guardare ai problemi manifestati domenica scorsa. La principale critica riguarda il turnover esagerato: «Non ci sono regole per vincere e il turnover non è stato un problema. Potevamo fare meglio, soprattutto nel primo tempo. Ma pensiamo alla prossima partita. La squadra ha visto le cose che ha fatto bene ma anche le cose che poteva fare meglio. Se perdiamo punti in casa dobbiamo recuperarli in trasferta: sarà il nostro obiettivo contro la Samp». Il distacco dall'Inter non sembra preoccupare il tecnico romanista dopo sole quattro partite: «Diamo merito a chi ha ottenuto punteggio pieno, ma 4 giornate sono poche per immaginare questo distacco come irraggiungibile. La classifica conta più sul piano psicologico ora. La stagione non si ferma alla quarta giornata, inutile ricordare che abbiamo fatto anche buone partite. Bisogna esser motivati, tranquilli e giudicati su un periodo più lungo. Non mi sembrano catastrofici i nostri risultati. Ora contano solo i 3 punti con la Samp, poi andiamo a Carpi, poi a Borisov. Allora potremo fare un punto della situazione». A Roma si parla molto della situazione di Leandro Castan, recuperato all'agonismo da luglio, sempre titolare ad agosto e alla prima di campionato, poi sparito all'orizzonte giallorosso: «Castan è un anno che non giocava, sull'entusiasmo si era fatto trovare pronto, ma ora sul piano fisico il momento è un po' più difficile. Voglio metterlo nelle condizioni di fare al meglio, pian piano arriverà al 100%, ma ora c'è pure concorrenza. Rudiger ha preso una botta, ha lavorato a parte e spero ce la faccia. Altrimenti ho le soluzioni Castan, Gyomber e De Rossi. Chiusura su Moggi, che ha attribuito le colpe del pareggio contro il Sassuolo solo a Garcia: «Ognuno è libero di pensare ciò che vuole, anche lui, ognuno ha responsabilità di ciò che dice. Io vado avanti e penso solo alla Sampdoria». 

FUORI TOTTI E RUDIGER - Né Totti né Rudiger figurano nella lista dei convocati diramata dal tecnico della Roma, Rudi Garcia, per la trasferta di domani in casa della Sampdoria. Il capitano giallorosso, spiega in una nota la società, "dopo l'allenamento ha avvertito un acuirsi del dolore al dito della mano destra provocato da trauma accusato durante la partita di domenica. Gli esami strumentali hanno escluso la presenza di fratture". Problemi fisici anche per il difensore centrale tedesco che "non ha svolto la sessione di lavoro odierna a causa di un trauma contusivo al ginocchio sinistro" riportato sempre nella gara contro il Sassuolo.

Questa la lista completa dei 23 giocatori partiti per Genova: Lobont, Digne, Nainggolan, Castan, Iturbe, Dzeko, Salah, Maicon, Iago Falque, Pjanic, De Rossi, Ponce, Keita, Vainqueur, Gyomber, Florenzi, De Sanctis, Gervinho, Emerson, Torosidis, Manolas, Ucan, Pop.

Tags: RomaSampdoriaGarciaConferenzaConferenza GarciaDiretta Serie A

Tutte le notizie di Roma

Approfondimenti

Commenti