Tuttosport.com

Spinazzola: “Rimpianto per l'addio alla Juve? Ora sono felice”
© Getty Images
0

Spinazzola: “Rimpianto per l'addio alla Juve? Ora sono felice”

Il terzino della Roma ha parlato da Coverciano in vista della sfida di sabato sera tra Italia e Grecia: “Io e il club bianconero abbiamo fatto una scelta. Dove mi trovo meglio? Sulla corsa di sinistra”

mercoledì 9 ottobre 2019

FIRENZE - "Sarà bello giocare a Roma. Penso che ci sarà una grande festa, con lo stadio pieno, e i romani ci daranno tanto calore come fanno sempre. Rappresentare l'Italia e farlo all’Olimpico ti dà ancora più emozione". Così Leonardo Spinazzola, difensore della Roma e della Nazionale, oggi a Firenze, al Centro tecnico federale di Coverciano, dove gli azzurri stanno preparando la sfida contro la Grecia, sabato prossimo all'Olimpico, che potrebbe valere il pass per l'Europeo in caso di vittoria. Spinazzola potrebbe essere schierato dal primo minuto sulla corsia di sinistra della difesa a quattro. "Deciderà il mister - commenta - Siamo una buonissima squadra con tutti i ruoli coperti da due o più giocatori. Siamo una nazionale forte con difensori di primissima fascia che giocano nelle migliori squadre d'Italia e d'Europa".

Acerbi: "Belotti e Immobile sono simili"

Il ruolo di Spinazzola

Il difensore giallorosso ribadisce poi che si trova meglio sulla fascia sinistra, anche se nella Roma quel ruolo è coperto da Kolarov e rischia di trovare spazio solo a destra. "Ho giocato sempre a sinistra - spiega - e lì mi trovo molto meglio. Sono destro e se il mister mi vuole far giocare a destra lo faccio, ma non sono abituato a ricoprire quella zona. Comunque, se gioco più partite a destra non è che mi dimentico come si gioca a sinistra. L'esterno alto l'ho fatto sei anni fa, ma preferisco giocare più basso perché ho molto più campo. Poi gioco dove vuole il mister, ho la fortuna o la sfortuna di saper ricoprire più ruoli". Infine, a quanti affermano che l'Italia ha avuto un girone di qualificazione facile per l'Europeo, Spinazzola replica: "Anche le più piccole nazionali hanno sempre una buona organizzazione difensiva. Sulla carta magari siamo i più forti del girone, ma il campo è un'altra cosa, e se non metti umiltà e non corri come il tuo avversario puoi pareggiare e perdere contro tutti".

Spinazzola e il momento della Roma

"In queste ultime partite con la Roma abbiamo creato tanto e subito poco. Ci sono partite in cui fai dieci tiri e ne entra solo uno. Adesso ci mancano tanti giocatori offensivi di qualità e siamo stretti con i ricambi. Però in classifica siamo tutti lì: la Juve ha qualcosa in più, e anche l'Inter. Noi finora abbiamo cambiato tantissimo: mister, giocatori e modulo, con una nuova visione del calcio. Fonseca crea tante aspettative anche nello spogliatoio e noi stiamo davvero bene con lui. Abbiamo ancora tanto tempo per risalire. Rimpianti per l'addio alla Juventus? Il nostro è un lavoro, il club bianconero ha fatto una scelta, io pure. Sono andato in un'altra grande squadra dove sono felice e se sto bene gioco con più continuità".

".

Caricamento...