Tuttosport.com

Roma, Fonseca: "Voglio una squadra che domini l'avversario"

0

Il tecnico portoghese: "A Istanbul fascia a Smalling? Ha deciso Dzeko, i calciatori sanno chi sono i leader in campo"

Roma, Fonseca:
© LAPRESSE
sabato 30 novembre 2019

ROMA - Archiviata la vittoria di Istanbul, la Roma torna con la testa al campionato. Paulo Fonseca alza l'attenzione in vista della sfida di domani sera contro il Verona: "La partita di Istanbul è passata, dobbiamo pensare solo al Verona. Domani sarà una partita difficile contro una squadra buona, veloce in fase d'attacco e aggressiva in difesa. Sono la seconda squadra con meno gol subiti. E' importante dirlo. Sarà un gioco diverso rispetto ad Istanbul e sarà difficile". Le buone notizie arrivano dall'infermeria: "Stanno tornando quasi tutti a disposizione, meglio per me. Mkhitaryan? E' pronto, ma non per i novanta minuti. Ogni giorno sta meglio, sta lavorando bene e penso che sia un giocatore che può entrare in qualsiasi momento. Abbiamo queste tre possibilità: Florenzi è pronto perché si è allenato in questi giorni. Devo pensare alle caratteristiche dell’altra squadra e della partita. Santon ha fatto un’ottima partita, ma anche Florenzi col Brescia. Spinazzola può giocare Sono tre soluzioni che vedremo domani". Per il tecnico Justin Kluivert è uno degli insostituibili: "Quando sono arrivato a Roma, per me Kluivert aveva bisogno di migliorare in fase difensiva. Ci abbiamo lavorato molto e penso che tutti noi possiamo vedere che è un calciatore diverso in difesa. E' un giovane e deve continuare a migliorare l'ultima scelta. Ci stiamo lavorando e ha tempo per migliorare ed imparare. E' un calciatore che è in un buon momento". La diffida di Mancini non pesa per Fonseca in vista del big match contro l'Inter di venerdì prossimo: "Domani giocherà".

Fonseca: "Roma, servono ambizione e coraggio"

In Europa League la Roma ha fornito una prestazione di cui Fonseca ha esaltato l'atteggiamento: "Ambizione e coraggio sono entrambi molto importanti. Dobbiamo giocare sempre con questo atteggiamento e con questo coraggio con la palla, quando dobbiamo giocarla". Capitolo mercato, Cristante è prossimo a tornare a disposizione, cosa che esclude l'arrivo di un altro giocatore nel suo ruolo: "Non cerchiamo un giocatore in questa posizione - conferma Fonseca -, non ci stiamo pensando". Il tecnico elogia i miglioramenti dei suoi: "Devo dire che la squadra è migliorata, abbiamo fatto una buona partita ed è importante il ritorno dei giocatori. Dobbiamo continuare a lavorare per migliorare molte cose. Per me la squadra è stabile in difesa e mi piacerebbe un gioco di dominio sull'avversario. Non è facile in Italia, se vediamo il possesso palla non è molto diverso tra le squadre, ma mi piace quando la mia squadra ha un alto possesso. Mi piacerebbe anche che la squadra giocasse di più sugli ultimi trenta metri. Dobbiamo migliorare la fase d'attacco organizzata". Con Diawara e Pellegrini le possibilità aumentano nel centrocampo giallorosso che dal solito 4-2-3-1 può diventare un 4-3-3: "E' una soluzione sempre. Abbiamo fatto due buone partite con questo modulo. Dobbiamo vedere sempre le caratteristiche dei giocatori. Mi piace molto quando Pellegrini da trequartista si sposta a destra. Sono questioni che non posso discutere qui perché sono tattiche". A Istanbul, Dzeko uscendo dal campo ha lasciato la fascia a Smalling lanciando un segnale chiaro: "Io posso stare qui a dire chissà che, potrei dire che sono stato io. Non è vero però. In quel momento non c’erano Kolarov, Florenzi, Pellegrini e così via. Ho avuto il dubbio su chi dovesse essere in quel momento e ha deciso Dzeko di darla a Smalling. Per me ha deciso molto bene. Noi non abbiamo bisogno di dare segnali, i calciatori sanno chi sono i leader in campo".

Roma Fonseca Verona

Caricamento...