Mourinho: "La Roma non ha fatto niente di straordinario"

Così il tecnico giallorosso: "Mi è dispiaciuto che l'Helsinki abbia dovuto giocare in 10 così tanto tempo, da allenatore so quanto sia difficile"
Mourinho: "La Roma non ha fatto niente di straordinario"© LAPRESSE

ROMA - "Dybala ha fatto il primo gol, ma la squadra nel secondo è entrata con un atteggiamento diverso. Nel primo tempo non abbiamo sfruttato la superiorità numerica. Volevamo segnare uno o due gol subito e poi continuare a pressare alto. Mi dispiace per loro che hanno iniziato la partita con un'espulsione. Come allenatore ho già vissuto situazioni simili ed è dura giocare in 10 contro 11. Loro sono ben organizzati, la gara non era facile ma non c'è niente di straordinario oggi da parte nostra": è l'analisi del tecnico della Roma José Mourinho, ai microfoni di Sky Sport, dopo la vittoria per 3-0 con l'HJK Helsinki.

Mourinho: "I talenti della Roma devono essere più cattivi"

"Una qualità importante è nascondere al massimo le difficoltà. Ed è quello che cerco di fare. E' troppo facile dire come deve giocare una squadra. Le difficoltà ovviamente le abbiamo, dobbiamo migliorare la costruzione. I talenti che abbiamo davanti devono essere più cattivi. Parlo anche di Belotti, che ha fatto un paio di giocate di tacco. Ora c'è il Betis che è una squadra molto forte e si può decidere molto del girone. Zaniolo? Si può prendere delle responsabilità, va in uno contro uno e può giocare in tante zone del campo. E' un ragazzo generoso e capace di pressare", conclude Mourinho.

Dybala incanta, primo gol di Belotti: la Roma travolge l'Helsinki
Guarda la gallery
Dybala incanta, primo gol di Belotti: la Roma travolge l'Helsinki

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...