Tuttosport.com

Cassano: «Samp, prometto: niente cassanate»
© Pegaso Newsport

Cassano: «Samp, prometto: niente cassanate»

Spumeggiante conferenza stampa di presentazione dell'attaccante barese con Ferrero: «Balotelli? Mai sentito, non faccio il direttore sportivo»twitta

venerdì 21 agosto 2015

GENOVA - «Devo evitare di fare cavolate, l'ho promesso al presidente, e devo portare la mia squadra del cuore a fare gol». Antonio Cassano si presenta così alla Sampdoria in una spumeggiante conferenza stampa con il presidente Ferrero allo stadio Ferraris. «Io amo questa maglia e questa città, se devo sbagliare meglio che me ne vada».

GARRONE - «Mi dispiace tornare qua senza il presidente Garrone. È stato il mio grande errore. Spero che lui mi stia sentendo - ha aggiunto Cassano, parso commosso ricordando la litigata che lo portò lontano dalla Samp -, io gli voglio bene».

BALOTELLI - Balotelli? «Io non l'ho mai sentito Balotelli, non gli ho mai telefonato - ha detto Cassano, smentendo di aver chiamato Super Mario - non devo chiamare altri giocatori per venire qui. Non sono direttore sportivo».

IL CAMPIONATO - «Spero sempre che lo scudetto lo vinca l'Inter ma la Juve è favorita. Poi c'è la Roma e il resto è noia - ha aggiunto l'attaccante barese, rispondendo a chi gli chiedeva la sua personale griglia per i primi quattro in classifica - Penso che la Roma darà fastidio alla Juve ma i bianconeri fanno campionato a sé a meno che Ibrahimovic non vada al Milan perché se questo succede allora il Milan vince lo scudetto».

Tags: cassanoSampdoria

Tutte le notizie di Sampdoria

Approfondimenti

Commenti