Tuttosport.com

Sassuolo, De Zerbi:
© LAPRESSE
0

Sassuolo, De Zerbi: "Atalanta? Tra le più difficili da affrontare"

Il tecnico: "La Champions può influire? Non so sulle scelte, ma non influirà sul loro approccio"

venerdì 27 settembre 2019

SASSUOLO - " Noi cerchiamo di ripartire dalla buona squadra con la Spal. Noi e l'Atalanta siamo due squadre che cercano sempre di fare la partita e mantenere l'identità. Da anni loro sono una delle squadre più difficili da affrontare". L'allenatore del Sassuolo, Roberto De Zerbi, parla così in vista della prossima gara contro l'Atalanta: "Il 2-6 dell'anno passato è venuto in un periodo particolare, era, come stavolta, la terza gara in 7 giorni: non è il massimo affrontare in queste condizioni una delle squadre più fisiche. E loro hanno vinto qui come su altri campi, contro squadre molto importanti, non solo con noi. La Champions può influire? Non so sulle scelte, non influirà sull'approccio. Non guardano se è campionato o Champions: spingono sempre al massimo, questa è stata la loro forza e la mentalità di Gasperini, non credo che faranno calcoli. C'è da migliorare, dobbiamo fare un percorso per raggiungere un obiettivo e alzare il baricentro. Parma? Una partita fatta male sotto tutti i punti di vista. Non concedo ripensamenti: fino a quando alleno io, a Parma si va a fare la partita, non sono pronto a compromessi. Non andiamo in campo ad aspettare perché abbiamo perso. Abbiamo voglia di migliorare tutto perché è stato fatto male. Duncan? Veniva da 40 giorni di infortunio, non è stata una scelta tecnica ma obbligata. Idem Peluso e Defrel. Il calcio ha una parte tecnico-tattica, il resto è fatto di cuore, cattiveria, duelli, di fare la corsa per il tuo compagno. Mi preme avere furbizia, cattiveria, sangue agli occhi: questo ci completa"

Sassuolo atalanta de zerbi

Caricamento...