Tuttosport.com

Serie A Spal, Semplici: «Contro la Fiorentina servirà una squadra aggressiva e attenta»
© LAPRESSE
0

Serie A Spal, Semplici: «Contro la Fiorentina servirà una squadra aggressiva e attenta»

Il tecnico: «Vogliamo vincere in casa davanti ai nostri tifosi, non accade da troppo tempo. Loro hanno grande qualità, soprattutto davanti»

sabato 16 febbraio 2019

FERRARA - Il tecnico della Spal, Leonardo Semplici, ha parlato nella consueta conferenza stampa di vigilia. Queste le sue parole prima della gara del Mazza contro la "sua" Fiorentina: "Analogie tra la gara di Bergamo e quella con la Fiorentina? Intanto giochiamo in casa quindi questo è un aspetto sicuramente diverso - spiega -, ma sappiamo che affronteremo una squadra in forma e con grande qualità, specialmente davanti dopo l'arrivo di Muriel. I risultati delle ultime partite lo confermano. Noi dobbiamo dar seguito alle nostre prestazioni, sarebbe bello straordinario portare a casa la vittoria davanti ai nostri tifosi, visto che manca da tanto tempo, e i ragazzi scenderanno in campo con questo intento. Cercheremo di aggredirli e non lasciargli modo di pensare, altrimenti diventa difficile, servirà aggressività per poi proporre la nostra identità cercando di essere cattivi negli ultimi 20 metri dove dobbiamo assolutamente migliorare".

FORMAZIONE - "Schiattarella e Bonifazi? Kevin si sta allenando ed ha recuperato - spiega -, sarà tra i papabili titolari, così come Pasquale. Contropiede? Noi siamo una squadra che ha la mentalità di provare a fare la gara indipendentemente dall'avversario, ma bisognerà farlo con l'attenzione in fase di non possesso, quello sarà l'input che dovrà avere la mia squadra. Certo non è pensabile fare la partita per 90' contro una squadra come la Fiorentina. L'andata contro la di loro? Bruttissima prestazione, forse la peggiore, sbagliammo sia l'approccio che la conduzione della partita, ma ora mi auguro che la mia squadra sia in un altro momento, veniamo da un periodo di crescita che bisogna confermare. Murgia dall'inizio? Si è fatto trovare subito pronto, ma in regia ci sono già altri giocatori, vedremo come mezz'ala. Chiesa? Non c'è solo lui, ma anche Muriel, Simeone e Gerson, tra gli altri, bisognerà fare attenzione a tutti. Lazzari? Questo periodo un po' così gli serve per maturare, deve essere bravo a saper sfruttare in maniera positiva i messaggi che gli arrivano e giocare sereno, qui a Ferrara ha la stima di tutti, mi auguro torni quello che conosciamo già da domani, dove vogliamo vincere e servirà la spinta del pubblico che ci ha sempre aiutato. Per me non è una partita qualunque, anche se è cambiato il mio modo di viverla, sono meno emotivo anche se sono nato e vivo a Firenze”.

Serie A spal semplici

Commenti