Tuttosport.com

Toro, che trampolino! Può superare l'Inter
© www.imagephotoagency.it

Toro, che trampolino! Può superare l'Inter

Nelle 3 gare prima della sosta, il calendario dà la possibilità di sorpassare i nerazzurri. Gli impegni con Chievo, Palermo e Carpi, se affrontati con umiltà, possono dare la vetta alla squadra di Venturatwitta

mercoledì 23 settembre 2015

di Marco Bo

TORINO - Senza dover raggiungere l’iperbole ottimismo del poeta tedesco Theodor Fontane, per cui “l’ottimista è una persona che ordina una dozzina di ostriche nella speranza di poterle pagare con la perla che troverà in una di loro”, il Torino può seriamente pensare di chiudere in vetta alla classifica la sessione di campionato che si fermerà fra tre turni per la sosta della Nazionale. Un’opportunità reale, che Ventura dovrà far vivere al gruppo come uno stimolo e non uno stress. Quindi zero pressioni e grande energia per cercare di andare a sedersi dove i sogni hanno diritto di esistere: sopra a tutti.

CONCENTRATI E SERENI - Ad autorizzare e rendere leciti queste riflessioni improntate alla massima positività, da una parte il coefficiente di difficoltà degli avversari che i granata dovranno affrontare, dall’altra la forza di un Toro che ha nell’impianto di gioco e nella serietà dei propri interpreti i valori aggiunti. Dunque i granata se sapranno mettere in pratica con lo stesso rigore sin qui utilizzato la capacità di essere concentrati e sereni a prescindere dal risultato, già tre rimonte in campionato, ecco che il Toro potrà giocarsela con l’Inter per arrivare allo stop con più punti di tutti. Servirebbe al morale, certo, ma non solo. Perché permetterebbe di sedimentare nella massima tranquillità uno status che oggettivamente qualche sbandata a livello emozionale può procurarlo anche se la maggior parte di chi veste la maglia del Torino è abituato a tenere la testa sul collo.

CHIEVO - A dirla tutta, tenendo conto del valore di chi deve affrontare e dello stadio in cui dovrà farlo, si può affermare senza ombra di dubbio che l’impegno più complicato il Torino lo disputa questa sera al Bentegodi, contro un Chievo che domenica avrebbe dovuto raccogliere almeno un pareggio contro l’Inter cinica di Mancini, capace di capitalizzare al meglio l’unica vera palla gol costruita in tutta la partita. Del resto il ruolino di marcia dei nerazzurri in questo senso è più che mai eloquente, quattro successi ottenuti con il minimo scarto: 1-0 all’Atalanta, 2-1 sul campo del Carpi, 1-0 al Milan e 1-0 ai gialloblù di Maran. Quindi, oggettivamente, una squadra che ha saputo viaggiare alla perfezione sotto il profilo dei risultati ma che non ha quasi mai dato l’impressione di essere un rullo compressore, in grado di stradominare chi si trova dall’altra parte del campo. Ed è per questo che, calendario dei nerazzurri alla mano, Inter-Verona, Inter-Fiorentina e Sampdoria-Inter, si può ipotizzare un Toro che mette la freccia e quindi può permettersi di sorpassare anche l’Inter.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport

 

Tags: TorinoInter

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti