Calciomercato Torino, Mihajlovic guarda alla Sampdoria: Muriel e...Soriano

L’attaccante fuori dalla lista per la Coppa America. Va recuperato dal punto di vista fisico, però rimane un grande talento
Calciomercato Torino, Mihajlovic guarda alla Sampdoria: Muriel e...Soriano© Pegaso Newsport

TORINO - Le grandi manovre sono già partite, in attesa che venga ufficializzato Sinisa Mihajlovic come nuovo allenatore del Torino. Si programma la prossima stagione, con cambio di modulo rispetto al 3-5-2 di stampo "venturiano". E si valutano i profili dei giocatori da innestare su una rosa comunque già rimpolpata la scorsa estate. Il presidente Urbano Cairo, comunque, da tempo ha tracciato la linea guida: vuole gente giovane, affamata, che rientri in certi parametri economici e che indossi la maglia granata con orgoglio. Toro non come punto di transito, Toro come realtà da far crescere e rendere vincente. Con le armi da Toro.

Torino, Maxi tra Daniela, drink e sigarette. Belotti con Giorgia a Palermo
Guarda la gallery
Torino, Maxi tra Daniela, drink e sigarette. Belotti con Giorgia a Palermo

MIHAJLOVIC ORA È LIBERO

IN ATTACCO - Ovviamente, Andrea Belotti sarà il punto fermo anche della prossima stagione. Su Ciro Immobile resta l’incognita del riscatto fissato dal Siviglia a 11 milioni. Il club granata, intanto, si muove su altri nomi. Uno di questi è Luis Muriel, attaccante colombiano che la Samp ha messo sul mercato. Il fatto è noto: Vincenzo Montella non lo vede e quindi si cerca una sistemazione per il venticinquenne di Santo Tomás. E Sinisa Mihajlovic, ai tempi blucerchiati, ha avuto modo di "stimolare" per bene la punta che tende a... ingrassare. Dato il via libera alla cessione di Manolo Gabbiadini al Napoli, infatti, il serbo avallò l’acquisto di Muriel dall’Udinese. Ma l’inizio non è stato un idillio. Il ragazzo si presentò infortunato, e fuori forma. Poco alla volta, Sinisa l’ha messo in carreggiata, anche con metodi duri, e Luis ha ricominciato a volare. E a riprendersi l’appellativo di Ronaldo. Un investimento importante a livello economico, un giocatore che poi ha deluso sia con Zenga sia con Montella, soprattutto con Montella. D’altronde, l’Aeroplanino ha provato tutte le situazioni e tutti gli attaccanti, ruotandoli e senza trovare la quadratura del cerchio. Da qui la decisione di trovargli una nuova squadra.

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna di Tuttosport

Boosta dei Subsonica: «Il ricordo del Grande Torino è un momento di unione civile»
Guarda il video
Boosta dei Subsonica: «Il ricordo del Grande Torino è un momento di unione civile»

 

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...