Tuttosport.com

Torino, Hart è carico: «Darò tutto! Mihajlovic importante per la mia scelta»
© www.imagephotoagency.it

Torino, Hart è carico: «Darò tutto! Mihajlovic importante per la mia scelta»

L’estremo difensore inglese parla della sua scelta: «Al Manchester City avevo una situazione in cui non avrei giocato, quindi ho dovuto guardare altrove»twitta

domenica 9 ottobre 2016

TORINO – Joe Hart, 29enne portiere della Nazionale inglese e del Torino, è stato il grande colpo di mercato estivo per il club granata. L’estremo difensore, arrivato in prestito dal Manchester City, si sta ambientando facilmente nel contesto torinista e sembra sempre più contento della sua scelta: «Sarò onesto: non avevo 25 proposte sul tavolo, non avevo molto tempo, ma il Torino – precisa Hart in un’intervista rilasciata al Daily Mail – è stata una buona scelta per me: mi stimolava l’idea di giocare in Serie A. Mihajlovic ha messo in chiaro che mi voleva davvero per giocare nella sua squadra, e questo per me era abbastanza. È stata una buona decisione, a prescindere da come andrà la stagione. Ma sono grato di questa occasione. Ora sono al Toro, con grande impegno verso la società e verso la stagione, ci sto mettendo tutto me stesso».

LA SCELTA – «Il calcio è un gioco di opinioni: qualcuno crede che sia bravo, qualcun altro pensa che io sia inutile. Ho dovuto pensare a me stesso. Molti parlano, ma io ho dovuto pensare a me stesso. Al City avevo una situazione in cui non avrei giocato, quindi ho dovuto guardare altrove, un posto dove qualcuno pensava sarei potuto essere d’aiuto».

IL MOMENTO DEL TORO – «Veniamo da grandi risultati, come quelli con Roma e Fiorentina, senza dimenticare la trasferta di Pescara, pareggiata 0-0 in undici contro nove. Non è stata una grande notizia per nessuno, ma lo è stata per noi. Ne avevamo bisogno. Quest’anno sono arrivati molti nuovi giocatori, me incluso; ci vorrà tempo prima di essere al meglio, ma qui siamo uniti e compatti».

GUARDIOLA – «Non so se al City mi osservino, al momento la mia attenzione è sulla squadra granata. Non sono realmente interessato nel cambiare l’opinione di Guardiola, non posso piacere a tutti, è una cosa che ho imparato praticamente subito. Per quanto uno si sforzi di apparire alla grande agli occhi tutti, non potrà mai uscire vincitore».

A LIVELLO PERSONALE – «Devo migliorare ogni momento perché sto ancora imparando. Adoro cercare il miglioramento, che giochi in Sunday League (i più bassi livelli di calcio amatoriale inglese, ndr) o in Serie A. Già al City, visti i tanti stranieri, non potevo parlare il mio inglese naturale, quindi la comunicazione è un aspetto su cui ho sempre lavorato. Ora sono Italia, è diverso, ma tutti apprezzano il mio sforzo».

LA NAZIONALE – «Il mio posto è sempre stato in discussione. Dobbiamo creare un’identità di squadra, per capire le cose buone e meno buone che facciamo».

SVOLTA PER MAXI LOPEZ: DENTI OK E CONDIZIONE FISICA RITROVATA

MAKSIMOVIC CONTRO MIHAJLOVIC

TUTTE LE NOTIZIE SUL TORINO

 

Tags: Serie ATorinoJoe HartManchester City

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti