Tuttosport.com

Torino, c'è Boyé al bivio: talento da confermare o mandare a fare esperienza?
© LaPresse

Torino, c'è Boyé al bivio: talento da confermare o mandare a fare esperienza?

L'argentino ha segnato nell'amichevole con il Pinerolo: ha grandi doti tecniche, ma deve dimostrare di saper segnare anche in Serie A. E Martinez è esploso negli Stati Unititwitta

giovedì 23 marzo 2017

 Elvira Erbì

TORINO - Nel Toro c'è un giocatore che piace. E' piaciuto tantissimo, all'inizio. E piace ancora, malgrado il fatto che nel mezzo del campionato abbia patito un calo e di rendimento e di presenze in campo. E' Lucas Boyé. Che piace, però continua a combattere con un problema. Anzi due: il gol, che ancora non ha trovato in campionato (che ha segnato in Coppa Italia alla Pro Vercelli e al Pisa. E in amichevole contro il Pinerolo nell'ultima amichevole); il definitivo salto di qualità nell'incisività al di là delle mancate realizzazioni. L'argentino è spesso entrato a gara in corso riuscendo a calarsi con immediatezza nel contesto dell'incontro, tuttavia quasi mai ha saputo rendersi decisivo, anzi sovente ha finito con l'evaporare dopo le fiammate iniziali. E' scontato che il Torino, nel programmare la prossima stagione, vorrebbe ottenere qualche certezza in più da Boyé, prima di affidargli un ruolo nell'organico. Il giovane attaccante, che ha un contratto in granata fino al 2020, potrebbe infatti essere ceduto in prestito per dargli modo di giocare con più continuità e maturare. Il confronto con Josef Martinez è inevitabile: il venezuelano in due anni e mezzo di Toro è rimasto sempre un potenziale inespresso, una promessa mai compiuta, un'illusione diventata infine delusione. Fino alla cessione, il 2 febbraio scorso, all'Atlanta United, che lo ha da poco riscattato: là negli States, difatti, Martinez sembra aver trovato, a suon di gol, la sua dimensione. Il Toro ha perso tempo (e opportunità, vittorie, reti), insistendo per due campionati e mezzo su di lui? Probabile. E se Martinez fosse stato prestato in Italia dopo una stagione, sarebbe andata nella stessa maniera? Magari è impossibile rispondere, però è doveroso non sbagliare su Boyè: o convince appieno e pienamente viene confermato, oppure è meglio per lui e per il Toro dargli subito un'altra opportunità, di adeguato livello.

Tags: boyeTorinoMartinezStati Uniti

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti