Tuttosport.com

Torino: Belotti, via le stampelle e Sadiq balza in pole
© www.imagephotoagency.it

Torino: Belotti, via le stampelle e Sadiq balza in pole

Andrea, che rinnoverà, comincerà domani il lavoro sul campo con il pallone: spera di tornare già col Cagliari. Mihajlovic è pronto a lanciare il nigeriano al posto di Belotti: a Crotone il suo esordio in granatatwitta

sabato 14 ottobre 2017

di Alessandro Baretti e Camillo Forte

TORINO - Nel giorno in cui Lyanco si rompe (dettagli a pagina 20) Belotti “lancia” le stampelle e domani comincia la rieducazione sul campo. Il Gallo vorrebbe essere disponibile per gli spareggi azzurri che cominceranno il 9 novembre: tra il 9 e l’11 l’andata, tra il 12 e il 14 il ritorno. Per disputarli dovrebbe scendere in campo il 5 contro l’Inter, se non già il 29 ottobre contro il Cagliari (visione miracolistica). Si corre contro il tempo, insomma. In linea teorica potrebbe anche bastare essere al top per la sfida contro i nerazzurri, anche se avere solo 90 minuti nelle gambe potrebbe essere un rischio, in considerazione del fatto che l’Italia andrà a giocarsi l’accesso al Mondiale di Russia. L’attaccante, comunque, ci proverà in ogni modo, conscio dei paletti fissati dallo staff medico granata: il nulla osta scatterà soltanto se non ci saranno rischi di ricaduta, per il centravanti. Anche perché dopo la sfida contro l’Inter, in concomitanza con l’impegno degli azzurri, ci sarebbe il tempo idoneo per rimettersi in forma. Il tempo è tiranno, ma i granata sanno bene quanto il Gallo voglia con tutte le forze contribuire a portare la Nazionale in Russia.

C’E’ SADIQ - Intanto Mihajlovic, per l’insidiosa trasferta di domani a Crotone che il Toro non potrà fallire, pensa a Sadiq per sostituirlo. Del resto il giovane nigeriano, arrivato in prestito dalla Roma, è stato preso come alternativa al Gallo. E adesso, considerato il quadro relativo all’infermeria, da punta centrale va giustamente testato. In questo modo il tecnico serbo non snaturerebbe il sistema di gioco. Si andrebbe infatti avanti con il 4-2-3-1, e si darebbe a un calciatore che non ha ancora disputato un minuto la chance di mettersi alla prova. Ecco perché Sinisa è seriamente intenzionato a schierare l’ex del Bologna dal primo minuto. Con la speranza, suffragata dai progressi evidenziati in allenamento dall’attaccante, che possa dare un contributo importante. Anche perché il momento è particolarmente caldo: dopo i due punti gettati via in maniera incredibile contro il Verona i granata non possono più permettersi passi falsi. Dopo la gara dello Scida ci saranno le tostissime sfide contro Roma, Fiorentina, Cagliari e Inter. Il Toro, va da sé, vuole restare aggrappato alle posizioni importanti della classifica. Anche attraverso la voglia di mettersi in mostra di Sadiq. Con Iago, Ljajic e Niang pronti a innestarlo.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Tags: TorinoBelottisadiq

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti