Tuttosport.com

Calciomercato Torino, con Petagna risale Caprari
0

Calciomercato Torino, con Petagna risale Caprari

Ferrero fissa il prezzo di partenza per la seconda punta: la Samp chiede 20 milioni. Per il centravanti la Spal ne vuole 25, la stessa cifra decisa dal Milan per Cutrone

di Alessandro Baretti lunedì 24 giugno 2019

TORINO - L'uscita di Petrachi dal Toro con la conseguente promozione di Bava dal settore giovanile al ruolo di direttore sportivo granata potrebbe imprimere al mercato del club di Cairo quell’accelerata che Mazzarri auspica. Da navigato allenatore il toscano conosce bene le intricate vie che portano a chiudere una trattativa, cioè sa che non tutti gli obiettivi possono essere chiusi nei tempi attesi, dall’altre parte coltiva la legittima speranza di poter iniziare la preparazione estiva con il gruppo quasi definito (le date sono vincolate all’ingresso o meno in Europa League, in base alla decisione pendente sul Milan).

Il gioco delle coppie

In parte il tecnico sarà comunque accontentato, visto che i granata non devono procedere con una rivoluzione, ma con qualche aggiustamento mirato. Da tempo si dà conto delle priorità, individuate nell’esterno sinistro, nella mezzala con talenti da trequartista e nella spalla di Belotti. Su quest’ultimo fronte ci sono due nomi caldi e una alternativa tenuta in debita considerazione. Gli elementi su cui il Toro ha iniziato a muoversi con più energia, anche negli ultimi giorni, sono Caprari della Samp e Verdi del Napoli. Se non spaventato dalle richieste, perlomeno Cairo ha per ora deciso di attendere il momento giusto per orchestrare l’operazione. In merito a Verdi si è già detto dei 23 milioni di euro fissati dal Napoli, quale valutazione dell’ex granata (18 sono i milioni al capitolo Mario Rui). Cifre che hanno indotto il Torino ad aprire il ventaglio delle possibilità, sia alla voce esterno sinistro che seconda punta. Una porta è stata aperta con la Samp: Ferrero ha fissato in 15 milioni il costo del terzino sinistro Murru, e in 20 quello di Caprari. Non certo prezzi da saldo, anche qui. Tenuto pure conto del fatto che Cairo, fin qui, si è spinto ai 14 milioni girati al Valencia per Zaza e che rappresentano il massimo investimento prodotto, dal 2005 in avanti. 

Leggi l'articolo completo sull'edizione digitale

Torino

Commenti