Tuttosport.com

Torino, urge Verdi per far rialzare Belotti
© LAPRESSE
0

Torino, urge Verdi per far rialzare Belotti

Il Gallo con Iago e il nuovo acquisto: è la soluzione ideale su cui lavora Mazzarri, rimandata finora per i tempi di mercato e il ko dello spagnolo. Ma col Milan è ancora presto

di Alessandro Baretti martedì 24 settembre 2019

TORINO - Il capitano che nel Toro è sbocciato, quindi si è perso è ritrovato, e l’acquisto più caro dell’era Cairo (25 milioni): se il presidente granata ha inseguito per un’estate intera e infine acciuffatto Simone Verdi, è per modellare un reparto offensivo che ha nell’ex azzurro la fionda per lanciare i colpi di Andrea Belotti. Questo si aspetta la società e vogliono i tifosi, e su questo sta lavorando Mazzarri, al Filadelfia. L’arrivo di Verdi resta potenzialmente benedetto, ma è chiaro che la caccia al colpo per l’attacco risoltosi soltanto il 2 settembre ritardi l’inserimento dell’ex azzurro, nel telaio iniziale proposto dal tecnico. Il quale ha in Zaza una risorsa preziosa, se il centravanti manterrà standard di rendimento medi visti in questa stagione e non in quella passata, ma che ha un’idea chiara per stimolare la verve del reparto offensivo: schierare una linea offensiva con Belotti vertice centrale, ai lati del quale opereranno Iago Falque a destra e Verdi a sinistra. Il tandem di esterni offensivi da utilizzare a piede invertito che si è completato al gong delle trattative.

Mazzarri, la sua idea è il tridente Iago-Belotti-Verdi

Fin qui i piani Mazzarri sono stai ostacolati, oltreché dai tempi lunghi dell’oprazione Verdi, dall’infortunio subito dallo spagnolo alla prima ufficiale, ad Alessandria contro il Debrecen. Iago è di recente tornato a lavorare in gruppo, Verdi assieme ai compagni si allena invece da quando è arrivato, ma il suo approdo nella rosa granata è fresco. Ne consegue che in questo momento né l’uno né l’altro siano in condizioni tali da sobbarcarsi i compiti che l’allenatore granata chiede loro: pressing sui primi portatori di palla e brillantezza nello spunto per creare superiorità numerica, inventare l’assist risolutore o battere a rete. L’orizzonte è insomma il tridente formato da Iago, Belotti e Verdi, ma nel presente è la coppia fisicamente prorompente costituita dal Gallo e da Zaza, ad avere più benzina in corpo. Tanto che anche giovedì contro il Milan ci si attende l’ingresso a gara in corso, del colpo da 25 milioni di euro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di TuttoSport

Torino Belotti Verdi Iago Mazzarri

Caricamento...