Tuttosport.com

Petrachi, rischio squalifica: indagine sull'ex ds del Torino
© LAPRESSE
0

Petrachi, rischio squalifica: indagine sull'ex ds del Torino

La Procura Federale indaga sulla sua trattativa per Dzeko quando era sotto contratto con i granata

giovedì 3 ottobre 2019

ROMA - Una storia infinita. Alzi la mano chi, lo scorso 10 settembre, non si sorprese quando l'attuale ds giallorosso Petrachi, parlando del mercato appena concluso, ammise candidamente di aver incontrato l’Inter per la trattativa Dzeko “a maggio”. "Quando la prima volta a maggio ho incontrato l'Inter ho posto il mio prezzo", la frase incriminata. In quel momento, infatti, il dirigente era ancora sotto contratto per il Torino, visto che il rapporto di lavoro con la società granata s'è concluso più o meno un mese dopo, il 25 giugno, con il presidente Cairo che ha “liberato” il suo dipendente ricevendo in cambio i giovani Freddi Greco e Bucri. Dunque, secondo i regolamenti, Petrachi non avrebbe potuto rappresentare la società di Pallotta in nessuna sede o trattativa di mercato. Come rivelato ieri da “Il Tempo”, il caso è stato segnalato alla Procura Federale diretta da Giuseppe Pecoraro, utilizzando un articolo di Tuttosport.

Mazzarri, unità di crisi. Toro, testa in tilt

Cosa può accadere a Petrachi

Ora che è stata aperta un’inchiesta, bisogna capire se l’istruttoria si trasformerà in procedimento (e in quel caso va comunicato al tesserato entro 30 giorni dalla chiusura delle indagini). Al ds potrebbe venir contestato l’articolo 1 bis del codice di giustizia sportiva in relazione a quanto disposto all’Articolo 7 del regolamento dei direttori sportivi (divieto di concorrenza: «(...) non può svolgere, nella stessa stagione sportiva, le medesime attività per altra Società o Associazione»).

Leggi l'articolo completo sull'edizione digitale

Torino

Caricamento...