Sassuolo-Torino, le pagelle dei granata: Verdi che errore, Aina che buchi

Sirigu incolpevole, Belotti offuscato nella ripresa dall’atteggiamento del Toro

Sassuolo-Torino, le pagelle dei granata: Verdi che errore, Aina che buchi© LAPRESSE

REGGIO EMILIA - Ecco le pagelle del Torino dopo il ko per 2-1 dei granata di Walter Mazzarri contro il Sassuolo al Mapei Stadium.

Torino, le pagelle dei granata

SIRIGU 6.5 Su Caputo al 29’ si guadagna la pagnotta e ci mette dentro pure qualche fetta di culatello. Respinge anche i tiri di Kyriakopoulos e Locatelli (piuttosto difficile la parata sulla battuta del centrocampista). Senza responsabilità sulle reti subite da Boga e Berardi.

IZZO 5.5 Affonda nella ripresa, come un po’ tutti i compagni. Al 31’ segnerebbe il 2-0, ma la sua incornata vincente arriva dopo che il pallone calciato da Verdi (angolo) è uscito.

NKOULOU 6 Tra i pochi a mantenere la giusta lucidità, quando il Sassuolo chiude i granata dalle parti di Sirigu.

DJIDJI 6 Nonostante la settimana a scartamento ridotto sta ritrovando una buona condizione fisica, tanto che effettua un paio di recuperi che ne mettono in risalto le doti in velocità. Attraverso la quale ha quasi sempre la meglio, su Caputo. Millico (31’ st) 7 L’unico granata con l’argento vivo addosso, nel finale di gara. Ora, se Iago è in partenza, Zaza pure e Verdi non convince affatto, arriverà finalmente il momento di Millico? Titolare, e per più partite di seguito. Tutto il mondo granata ci spera.

DE SILVESTRI 5 Bruciato da Boga che da sinistra centra per Berardi l’assist del vantaggio neroverde. Al cospetto di un altro velocista quale Sansone gli era andata bene, questa volta va in notevole affanno.

Belotti e Verdi non la chiudono. Torino rimontato dal Sassuolo
Guarda la gallery
Belotti e Verdi non la chiudono. Torino rimontato dal Sassuolo

RINCON 6 Secondo gol in questo campionato, dopo quello alla Spal. Acuto di una partita anche discreta, ma sporcata dal tunnel subito da Boga in occasione del pari (il venezuelano pare come intontito, nella circostanza). Ammonito: era in diffida, salterà l’Atalanta. Meité (34’ st) ng.

LUKIC 5 Male in entrambe le fasi. Resta un giocatore da compitino molto lineare.

OLA AINA 4.5 Al 4’ sballa una uscita consentendo a Boga di arrivare al tiro. Errore grave, al quale ne seguiranno altri pur meno evidenti. Al limite dell’indifendibilità, per la serie di partite negative inanellate. Pure lui salterà la sfida contro i nerazzurri per squalifica.

VERDI 4.5 Suo l’assist per il gol di Rincon, e fin qui ci siamo, ma è raro gli riesca un dribbling. Quando può colpire, a tre o quattro metri da Consigli, manca il pallone: non si riprende, ma nemmeno gliene viene data l’occasione. Laxalt (8’ st) 5.5 Questa volta non trova la giusta posizione. O forse, semplicemente, è Mazzarri che sbaglia a riproporlo in mediana.

BERENGUER 6 Al contrario del compagno mette in campo un’altra prestazione sostanziosa. Ma senza quegli spunti di cui è stato spesso protagonista, nel girone di andata.

BELOTTI 6.5 Trascina Toro per un tempo, il primo. Di alta qualità un assist per Verdi (45’) e un paio di conclusioni con il mancino (parata a mano aperta di Consigli al 22’, tiro a giro appena a lato al 26’). Poi c’è il lavoro di quantità, i palloni difesi, le botte prese, le sponde aree, i rinculi in aiuto alla difesa. Nella ripresa, però, paga chiaramente l’atteggiamento dimesso della squadra; si rianima nel finale con l’ingresso di Millico.

ALL. MAZZARRI 4 Gli sfugge dalle mani la partita. Assurdo, questa volta, l’ingresso di Laxalt in mediana (fuori Verdi), come è tardivo l’ingresso di Millico (per Djidji). E alla fine si becca la contestazione della tifoseria granata presente al Mapei Stadium.

Mazzarri: "Verdi deve avere rispetto. Sia multato"
Guarda il video
Mazzarri: "Verdi deve avere rispetto. Sia multato"

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...