Tuttosport.com

Torino, con il Parma possibile recupero l'11 alle 18.30

0

Lega e club al lavoro per i recuperi: da risolvere anche il problema degli orari

Torino, con il Parma possibile recupero l'11 alle 18.30
© LAPRESSE
 Marco Bonetto mercoled√¨ 26 febbraio 2020

TORINO - In mezzo a tutte le incertezze possibili, immaginabili e inimmaginabili legate all’emergenza del Coronavirus, si dipanano anche i tentativi del mondo del calcio di portare comunque avanti l’attività sportiva delle prime squadre professionistiche (di qui la soluzione delle porte chiuse a macchia di leopardo), nonché di fissare i recuperi (al momento 4 in serie A) all’interno di un calendario già di suo intasato assai. E condizionato anche dal percorso delle squadre italiane nelle Coppe internazionali (pensiamo all’Atalanta e all’Inter, quanto alle gare rinviate). Il tutto, per l’appunto, sotto la spada di Damocle del Coronavirus: la situazione peggiorerà nei prossimi giorni, le aree “a rischio” si allargheranno o l’opera di “contenimento” dei contagi darà i suoi frutti? Domanda banale, nonché dirimente: tenuto conto che la salute di tutti resta ovviamente la priorità assoluta. Domanda banale, alla quale però nessuno è in grado di rispondere. E quindi anche una decisione presa dalla Lega oggi o domani potrebbe poi venir messa in discussione per ragioni superiori di interesse nazionale.

In questo scenario vanno compresi i tentativi della Lega e dei club a pianificare la revisione dei calendari per recuperare al più presto le partite: sempre con (in caso di forza maggiore) la variabile delle porte chiuse. In sintesi, restringendo lo sguardo al Toro, va detto che la data più probabile per il recupero della gara interna col Parma resta mercoledì 11, con modifica obbligatoria, però, anche della partita tra i granata e l’Udinese (al momento in calendario per lunedì 9, ma anticipabile a sabato 7 o domenica 8). Problema nel problema, l’orario Non condizionato dal turno di Champions (perché l’11 non scenderanno in campo formazioni italiane), ma da eventuali altri recuperi decisi per quella giornata (in ballo Verona-Cagliari). Per ragioni di pay tv, la Lega può cercare di creare nuovi “spezzatini”: una partita nel tardo pomeriggio e un’altra alle 20 e 45. E al momento l’ipotesi più probabile, per una serie di ragioni, porta alla disputa di Torino-Parma l’11 alle 18 e 30. Da vedersi, ovviamente, se a porte aperte o chiuse: dipenderà dal Coronavirus.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Caricamento...